Notizie
Categorie: Altri sport

La Lazio di De Angelis inizia oggi la sua preparazione al campionato, con un un rinforzo in più

Per raggiungere Vatubua è stata utilissima l' indicazione di Apenisa Vodo, ex giocatore biancoceleste e attualmente allenatore a Suva



Sailosi Louis Anthony VatubuaLa Lazio di coach De Angelis inizia oggi il raduno di preparazione al campionato e, tra le sue fila, può annunciare l'ingresso di un nuovo tassello. I biancocelesti hanno infatti tesserato Sailosi Louis Anthony Vatubua, trequarti centro ed estremo nato nelle Fiji. Giocatore veloce e possente, nella stagione 2012/2013 si trasferisce in Australia dove fa il suo esordio in Rugby League con il Club dei Central Queensland Capras, per poi tornare a Suva ed al Rugby Union nella stagione successiva vestendo la maglia dell’University of the South Pacific.“Con Vatubua intendiamo aggiungere una dimensione al nostro reparto dei tre-quarti. Sailosi è un giocatore di grandi qualità atletiche che ci aiuterà a completare il nostro arsenale offensivo.” ha dichiarato De Angelis sul sito ufficiale della formazione capitolina. 

I colpi L'inserimento di Vatubua nel roster biancazzuro, arrivato alla Lazio su indicazione di Apenisa Vodo, ex giocatore biancoceleste e attualmente allenatore a Suva (Fiji), si aggiunge ad un quadro ancora in definizione che ha visto approdare in maglia laziale già diverse importanti pedine. Per la Prima Linea erano già stati messi sotto contratto Adriano Daniele e Andrea Lupetti, mentre per la Seconda Linea la Lazio si è rinforzata anche con Alessandro Devodier dal Prato, stesso club dal quale è arrivato il rinforzo per la Terza Linea Alfonso Damiani, e Daniele Fratalocchi dal Valpolicella. Altro grande colpo già effettuato, infine, è stato quello che ha portato a Roma Gonzalo Padrò. L'argentino è un giocatore d’esperienza, dal fisico imponente (195cm per 115 kg) capace di Gonzalo Padròadattarsi a diversi ruoli: partendo da numero 8 può giocare anche come flanker e seconda linea. Protagonista delle ultime stagioni con il Viadana, in cui ha confermato le sue ottime qualità di ball carrier e le sue doti in mischia e nei punti d’incontro. La Lazio non ha comunque intenzione di fermarsi qui e nei prossimi giorni sono attesi nuovi arrivi per la prima formazione della palla ovale nata in Italia.