Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Nazionali

La Lazio si laurea campione di inverno dopo il 2-1 sull'Acqua&Sapone

La formazione di Mannino si impone grazie ai centri di Saul e Corsini. Di Cuzzolino la rete ospite



LAZIO-ACQUA&SAPONE EMMEGROSS 2-1 (1-0 p.t.)

MARCATORI 18’52’’ p.t. Saùl (L), 5’50’’ s.t. Corsini (L), 10’06’’ Cuzzolino (A)

LAZIO Molitierno, Corsini, Paulinho, Manfroi, Saùl, Calzetta, Escosteguy, Marquinho, Schininà, Chilelli, Mentasti, Leofreddi ALLENATORE Mannino

ACQUA&SAPONE EMMEGROSS Mammarella, Cavinato, Calderolli, Murilo, Coco Schmitt, Leitao, Cuzzolino, De Oliveira, Di Matteo, Murilo Schiochet, Maura, Montefalcone ALLENATORE Bellarte

ARBITRI Antonio Gallo (Torre Annunziata), Gennaro Luca De Falco (Catanzaro) CRONO Simone Micciulla (Roma 2) 

NOTE Ammoniti Manfroi (L), Saùl (L), Cavinato (A)


Saul (Foto © Rufini)Al PalaGems la Lazio ospita l'Acqua&Sapone per l'ultima giornata del girone d'andata. I biancocelesti si rendono pericolosi al secondo minuto di gioco, con una punizione di Manfroi smanacciata da Mammarella in calcio d'angolo. Gli uomini di Bellarte rispondono con un break centrale di Cavinato, sventato da Molitierno. La partita è molto equilibrata, ma la Lazio all'ottavo sfiora il vantaggio con Paulinho: il pivot ex Martina si gira sull'uscita di Molitierno e lascia partire uno scavetto che bacia l'incrocio dei pali, l’azione poi finisce con una deviazione in corner. I padroni di casa passano in vantaggio grazie a Saul, il capitano, che ruba palla al limite dell'area e batte imparabilmente Mammarella per l'1-0 a 1'08'' dal termine del primo tempo. 

Nella ripresa comincia forte l'Acqua&Sapone che prova a mettere alla corde la Lazio. Ma sono invece i ragazzi di Mannino a fare male in contropiede: è Corsini a battere Mammarella per il 2-0 dopo 5'50'' del secondo tempo. Gli ospiti non ci stanno e prima centrano il palo con Calderolli, poi trovano il 2-1 con un sinistro chirurgico di Cuzzolino che si infila sotto la traversa. Bellarte si gioca il tutto per tutto e a 7' dalla fine inserisce il portiere di movimento. Saul e compagni difendono alla grande ed è provvidenziale Molitierno in più di una circostanza. La Lazio è brava e anche un pizzico fortunata quando Leitao, da due passi, si divora il pareggio spedendo il pallone sulla traversa. Il finale da infarto si consuma con l'ennesimo miracolo di Molitierno con l'Acqua&Sapone che non riesce a sfondare. Finisce 2-1, con la Lazio che si laurea campione d'inverno anche in virtù del pari per 4-4 fra la Luparense e l'Acqua&Sapone.