Notizie

La Lazio si mangia il Frosinone: poker all'ex Sesena

I biancocelesti rifilano quattro gol ai canarini, allenati dall'ex tecnico laziale. In gol Fiore, Oikonomidis e Capuano (doppietta)



17a Giornata
4 - 0

Image titleMessa in archivio la doppia semifinale di Primavera Tim Cup con la Juventus, la Lazio ritrova il sorriso anche in campionato, dove non vinceva da inizio gennaio. Dopo le sconfitte con Napoli e Bari, la formazione di Simone Inzaghi torna a vincere contro il Frosinone, squadra allenata dall'ex Roberto Sesena. Nonostante l'impegno però i canarini non sono riusciti a limitare i danni, spianando la strada loro stessi ai propri avversari. A sbloccare la gara infatti è Fiore, bravo a sfuttare una papera di De Lucia, a cui sfugge dalle mani un tiro-cross di Oikonomidis. Nel finale del primo tempo Cialini si fa espellere e il Frosinone resta in inferiorità numerica per tutta la ripresa. La differenza si vede e al 10'st arriva il raddoppio dei padroni di casa, con Oikonomidis che sfutta un buon assist di Palombi. Gli ospiti potrebbero accorciare le distanze, ma Savone, poi infortunatosi,  si fa respingere un calcio di rigore. Protagonista del finale biancoceleste è Capuano che, entrato a pochi minuti dal triplice fischio, realizza una doppietta che sancisce il 4-0 finale, un risultato troppo pesante per i ciociari che, pure in dieci, hanno provato a mettere in difficoltà la Lazio di Simone Inzaghi. I biancocelesti approfittano così del pareggio di Empoli, con la capolista Bari che non è andata oltre l'1-1, rosicchiando per ora tre punti anche alla Roma, in attesa che i giallorossi recuperino il 4 marzo la trasferta di Avellino.


Cronaca, tabellino e approfondimenti sul nostro free press on line domenica in tarda serata