Notizie
Categorie: Dilettanti

La Lega Nazionale Dilettanti al fianco della campagna "Viva!"

Più di 100 eventi in 80 città diverse per imparare la rianimazione cardiopolmonare. Il Vice Presidente Vicario LND Alberto Mambelli: "Orgogliosi di essere al fianco dell’Italian Resuscitation Council"



foto©settimanaviva.itHa preso il via la campagna “VIVA!” 2014: più di 100 eventi in 80 città diverse volti alla sensibilizzazione sul tema della rianimazione cardiopolmonare. Una settimana promossa, sviluppata e realizzata da Italian Resuscitation Council (IRC) e IRC-Comunità (IRC-Com), due associazioni senza scopo di lucro collegate con il Council Europeo (ERC) che hanno come obiettivo la diffusione in Italia delle conoscenze e delle tecniche per riconoscere e trattare l'arresto cardiaco. Culmine della campagna la settimana dal 13 al 19 ottobre, giorni in cui si concentreranno le analoghe iniziative previste in tutti i Paesi europei (European Restart a Heart Day, 16 ottobre 2014). “L’arresto cardiaco colpisce in Europa oltre 400.000 persone ogni anno, circa 60.000 in Italia. – sottolinea Giuseppe Ristagno del Comitato Scientifico di IRC - Ogni giorno nel Continente muoiono per questa patologia oltre 1000 persone. L’obiettivo di “VIVA!” è informare la popolazione italiana sull’importanza di conoscere e saper eseguire le manovre che possono salvare la vita. Infatti, se i testimoni di un arresto cardiaco iniziano le manovre di rianimazione cardiopolmonare entro i primissimi minuti, prima dell’arrivo dell’ambulanza e del personale specializzato, le possibilità di sopravvivenza raddoppiano o triplicano”. 

La Lega Nazionale Dilettanti ha appoggiato senza la minima esitazione la campagna di sensibilizzazione sulla rianimazione cardiopolmonare. “Siamo orgogliosi di essere al fianco dell’Italian Resuscitation Council per questa importante e vitale iniziativa – afferma il Vice Presidente Vicario LND Alberto Mambelli - Abbiamo 1.300.000 tesserati, 15.000 società e oltre 60.000 squadre impegnate in circa 700.000 partite a stagione. Rappresentando la quasi totalità del calcio italiano in migliaia di campanili, abbiamo una un’immensa responsabilità sociale anche in questioni di questo tipo dall’educazione alla prevenzione. Saper affrontare una emergenza può salvare migliaia di vite ogni anno ”. La prima edizione dell’iniziativa, tenutasi nel 2013, ha raggiunto oltre 77.000 persone, promosso 276 eventi e coinvolto 156 tra società scientifiche e associazioni. Nelle piazze, nelle scuole, negli ospedali, nelle palestre, nei centri commerciali, nelle stazioni, sui mezzi di trasporto, nelle farmacie, nelle piazze, nei parchi, i volontari VIVA! promuovono la campagna con eventi e prove pratiche per insegnare a tutti le regole da seguire in caso di emergenza dovuta a un arresto cardiaco. 

La settimana “VIVA!” 2014 ha ricevuto l’alto patronato del Presidente della Repubblica e il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Senato della Repubblica, della Camera dei Deputati, dei Ministeri della Salute e della Difesa, del Dipartimento della protezione civile, e di Conferenza delle Regioni e delle Provincie autonome, Associazione Nazionale Comuni Italiani (ANCI), Polizia di Stato, Associazione Editori Sviluppatori Videogiochi Italiani (AESVI), Comitato Olimpico Nazionale (CONI), Federazione Italiana Giuoco Calcio (FIGC), Lega Nazionale Dilettanti (FIGC - LND), Federazione Italiana Pallacanestro (FIP), Lega Basket Serie A, Lega Nazionale Pallacanestro (LNP), Lega Basket Femminile, Lega Pallavolo Serie A, Centro Sportivo Italiano (CSI), Associazione Italiana Cultura Sport (AICS), Associazione Italiana Calciatori (AIC).

L’elenco aggiornato degli eventi previsti per la campagna VIVA! 2014 per la rianimazione cardiopolmonare è consultabile sul sito: www.settimanaviva.it