Notizie
Categorie: Dilettanti - Promozione

La Lepanto Marino passa a Velletri e resta in vetta. Decide Sbraglia

La squadra di Santacecca vince di misura grazie alla splendida punizione del centrocampista: resta prima insieme al Città di Ciampino



In primo piano il biancoblu Sbraglia, autore del gol vittoria ©GazzettaRegionaleVJS VELLETRI - LEPANTO MARINO 0-1     
MARCATORI Sbraglia 51'pt
VJS VELLETRI Rovitelli 6, Candidi 6, Montellanico 5.5 (11'st Cellucci 6.5), Scalone 6 (37'pt Felci 6), Quattrocchi 6, Rulli 6, Santarelli 6 (29'st D'Agapiti 6), Tafani 6, Pasqualini 5, Del Prete 6, Casciotti 6 PANCHINA Borro, Spagnoli, Donatelli,, Mastrantonio ALLENATORE Sambucci
LEPANTO MARINO Di Giosia 6.5, Arcadu 6, Materazzi 6, Mastrandrea 6, La Forgia 6, Marongiu 6.5, Ricci 6 (51'pt Sina 6.5), Sbraglia 7, Virli 5.5, Pisapia 6 (20'st Vulpiani 6), Bianchi 5.5 (30'st Magi 6) PANCHINA Troiani, Vulpiani, Sina, Maiolini, Macidonio, Magi, Dezi ALLENATORE Santececca
ARBITRO Bonsoccorso di Frosinone 6
ASSISTENTI Martelluzzi e Franco di Frosinone
NOTE Ammoniti Marongiu, Pasqualini, Sina, Rulli, Candidi Angoli 2-2 

Il testa a testa per il primato del gruppo C, nelle previsioni di tantissimi se non di tutti, comincia sempre più
a prendere forma. Lepanto Marino e Città di Ciampino si confermano da sole in testa alla classifica a punteggio pieno. La formazione di Baiocco si disfa in casa del Cedial Lido dei Pini (3-0 il finale), l'undici di Santececca la spunta di misura contro una combattiva Vjs Velletri grazie alla splendida punizione di Sbraglia poco prima del riposo. Allo Scavo la Lepanto cerca di fare gioco sin dalle prime battute, ma i padroni di casa riescono ad arginare senza patemi l'offensiva avversaria provando eventualmente a pungere in ripartenza. Ne esce una gara dalle rare emozioni. Il primo sussulto addirittura al 25' quando Ricci si invola sulla destra, bruciando Montellanico in velocità, rientra sul sinistro e prova a piazzarla sul palo lontano, la sfera è facile preda di Rovitelli. Pochi istanti più tardi grande spavento per il brutto infortunio di Scalone, che cade male dopo lo stacco e si vede costretto ad uscire dal campo in ambulanza. Le prime notizie parlavano, per fortuna visto che si temeva ben di peggio, di una lussazione della caviglia. Dopo una decina di minuti si riprende a giocare, ma da annotare sul taccuino c'è un altro forfait, stavolta per un guaio muscolare, quello di Ricci. Gli esami delle prossime ore stabiliranno se l'attaccante potrà rispondere alla convocazione di Maurizio Rossi per la Uefa Regions' Cup. Così nel deserto delle occasioni da gol e dei ritmi blandi, i calci piazzati diventano una risorsa fondamentale. Al 51' punizione dai venticinque metri defilata sulla destra per la Lepanto Marino, Pisapia finta di calciare, parte invece la botta tremenda con il destro di Sbraglia che sbatte sulla parte interna del secondo palo, bacia l'altro legno e si infila in porta. 

 
Nella ripresa gli uomini di Santececca provano a chiudere i conti. Al 9' cross basso dalla desra di Arcadu, Sina la prolunga per Pisapia che ci prova di prima intenzione, il suo sinistro potente si perde di poco sopra la traversa. Al quarto d'ora è ancora il numero dieci a tentare dal limite, stavolta con il destro, il suo tiro schiacciato sfila lentamente a lato controllato con lo sguardo da Rovitelli. La Vjs Velletri prova a reagire ma la Lepanto Marino controlla senza troppe preoccupazioni. La prima vera occasione per la squadra di Sambucci arriva al 25' quando Santarelli raccoglie la sfera sulla destra e scarica il destro, Di Giosia si distende e salva in angolo. Sugli sviluppi del corner la palla carambola a un paio di metri dalla porta sui piedi di Del Prete che colpisce a botta sicura, il pari sembra fatto, ma Sina si immola e gli nega il gol. I padroni di casa si rivedono al 40' con una buona manovra: Rulli cambia gioco a pescare D'Agapiti, il numero diciotto fa da sponda per Pasqualini che da buona posizione spara altissimo. La Lepanto Marino assesta un colpo con Sina, che converge verso il centro e libera il destro, Rovitelli non rischia e ci mette i pugni. L'ultima emozione al 48' quando Rulli assiste Del Prete che conclude al volo, il suo destro però si spegne abbondantemente a lato. La Lepanto Marino porta a casa un match tutt'altro che semplice e resta in vetta a punteggio pieno insieme al Città di Ciampino... E qualcuno in tribuna comincia già a pensare allo scontro diretto del 13° turno.