Notizie
Categorie: Dilettanti - Promozione

La Lepanto Marino surclassa il Team Nuova Florida: reti di Virli, Marongiu e Bianchi

Troppa la differenza tra le due formazioni: prova maiuscola del bomber castellano



Andrea Virli, il migliore in campoLEPANTO MARINO - TEAM NUOVA FLORIDA 3 - 0

MARCATORI 24’pt Virli (L), 4’st Marongiu (L), 12’st Bianchi (L) 

LEPANTO MARINO Troiani 6, Arcadu 6 (44’st Macidonio sv), Materazzi 6, Pisapia 7, La Forgia 6.5, Marongiu 7.5, Ricci 7 (21’st Sina 6.5), Sbraglia 7.5, Virli 8, Binaco 6.5, Bianchi 7 (26’st Vulpiani 6) PANCHINA Di Giosia, Maiolini, Scotini, Dezi ALLENATORE Santececca 

TEAM NUOVA FLORIDA Diana 6, Grossi 5.5 (24’st Palluzzi 5.5), Leoni 5.5,Tassinari 5.5, Cesaretti 5.5, Lanzi 6, Trombetta 5.5, Stecca 5.5, Bartolomucci 5.5, Tisei 6 (18’st Bianchi 5.5), Angeletti 6 (26’st Temperini 5.5) PANCHINA Calabro, Missori, Colangelo, Valentini ALLENATORE Bussone 

ARBITRO Fantozzi di Civitavecchia 6.5 

ASSISTENTI Sisea di Viterbo, Di Giacomo di Tivoli 

NOTE Espulso al 35’st Binaco (L) per rosso diretto Ammoniti Tisei, Stecca Angoli 7 - 4 Rec. 1’pt - 2’st   

La Lepanto Marino si fa bella per la prima stagionale al Fiore, la formazione di Santecca sforna una prova di livello assoluto dimostrando, se mai ce ne fosse stato bisogno, di essere una delle migliori squadre dell’intera categoria. Decisamente troppa la differenza con il Team Nuova Florida che non può far altro che leccarsi le ferite e tornare a casa dopo averincassato un 3 - 0 decisamente giusto. Ciò che impressiona della Lepanto, al di là delle qualità individuali, è la grandissima organizzazione tattica. L’undici castellano si muove all’unisono e questo facilità i giocatori che hanno sempre diverse soluzioni per sviluppare al meglio l’azione.   

PRIMO TEMPO Veniamo alla cronaca. La Lepanto parte a mille dopo appena venti secondi sfiora il gol: Binaco riceva palla dal limite si gira e calcia in porta, Diana non può arrivare ma la traversa salva gli ospiti. Nel primo tempo i padroni di casa giocano veramente bene, difesa molto alta per stoppare sul nascere le iniziative avversarie e rapido fraseggio acentrocampo per innescare le qualità offensive degli attaccanti. Tutto questo è riassunto nell’azione che la Lepanto crea al 16’:La Forgia con un tackle perfetto recupera palla sulla linea media, Binaco raccoglie la sfera e cambia gioco sulla sinistra per Bianchi che controlla e con il destro calcia in porta, ma Diana è ben posizionato e blocca con sicurezza. Le azioni piovono copiose, al 20’ è Pisapia che sfiora il gol con una precisa punizione che il portiere è bravo a deviare in corner. Il gol per la Lepanto è nell’aria ed arriva meritatamente al 24’. Pisapia riceve palla sulla destra, fa secco il diretto marcatore con una finta e serve un cross al bacio per Virli che con una girata di testa da bomber vero insacca il pallone in fondo al sacco. La partita non cambia e al 35’ è ancora la Lepanto a sfiorare la rete con Sbraglia che scarica un bolide dalla distanza che si stampa sul palo prima che la difesa possa liberare in calcio d’angolo. Nel finale di tempo gli ospiti provano a conquistare terreno e al 40’ collezionano la prima grande occasione del match. Angeletti si inserisce alle spalle di Arcadu e dall’interno dell’area calcia in porta, ma Troiani è bravo e devia la sfera in corner. La Lepanto contiene la sfuriata del Team Nuova Florida e dopo 1’ di recupero il direttore di gara manda le due squadre al riposo.  

SECONDO TEMPO La ripresa comincia con la Lepanto subito all’attacco e al 4’ arriva il meritato raddoppio. Cross dalla corsia laterale sinistra su cui si avventa come un treno Marongiu che di testa schiaccia in rete. La Lepanto è uno spettacolo e poco dopo cala il tris. Cambio gioco sulla destra per Ricci, il numero 7 va sul fondo e serve in area Bianchi che deve solo spingere il pallone alle spalle dell’incolpevole Diana. Ancora padroni di casa pericolosi al 25’: Pisapia si invola verso la porta e pesca l’inserimento di Binaco che entra in area e calcia in porta, la sfera scheggia la traversa e termina sul fondo. Al 35’ la Lepanto rimane in dieci per l’espulsione di Binaco che, dopo un brutto fallo subito, protesta animatamente con l’arbitro rimediando un rosso decisamente evitabile che macchia la sua prestazione comunque molto positiva. Nei minuti finali i castellani abbassano il ritmo, limitandosi a gestire con tranquillità il match e così dopo 2’ di recupero il signor Fantozzi di Civitavecchia fa calare il sipario sulla gara. Prestazione superlativa per la Lepanto Marino di Santececca che con un netto 3 - 0 si impone su un Team Nuova Florida mai realmente in partita.