Notizie

La linea metropolitana B1 si prepara a inaugurare un'altra stazione

Entro febbraio 2015 l’apertura della tratta Conca d’Oro- Jonio



Image titleÈ stata ufficializzata stasera alla presenza dei cittadini del Municipio terzo di Roma, la notizia della prossima apertura della tratta Conca d’Oro- Jonio della linea B1 della metropolitana. Già da qualche giorno fonti interne al Campidoglio avevano diffuso questa novità. Questo pomeriggio nella sede del Municipio Roma III in piazza Sempione, l’amministrazione municipale, alla presenza del Presidente Paolo Marchionne, lo ha confermato. Un ritardo enorme per la conclusione della stazione di Jonio riconosciuto inaccettabile anche dallo stesso Presidente Marchionne che, però, ci ha tenuto a convocare i cittadini proprio per spiegarne le motivazioni. Problemi di tipo tecnico dovuti alla necessaria sistemazione di pozzi di ventilazione lungo la linea, ai quali si è unito quello di un possibile contenzioso con l’appaltatore, fortunatamente risolto senza conseguenze economiche. Queste le motivazioni per cui, a tutt’oggi, il cantiere della stazione di Jonio è ancora in essere. Cantiere che come dichiarato da Marchionne e confermato dall’ing. Lattanzi di Roma Metropolitane, sarà smantellato entro l’anno vista l’imminente conclusione dei lavori. La stazione al suo interno, conferma Lattanzi, è conclusa. Si sta ultimando la parte esterna dopodiché si passerà alla fase di collaudo. Collaudo che non spetterà a Roma Metropolitane, e questo l’Ingegnere ci ha tenuto a precisarlo, bensì a Atac. Il prossimo 16 ottobre Roma Metropolitane fornirà tutta la documentazione necessaria affinché l’Atac possa ricevere l’ok per la messa in funzione. Saranno necessari circa due mesi, salvo complicazioni, di attività dei treni sulla linea, prima che venga consentita l’apertura agli utenti. Per questo il tutto verrà completato entro i primi mesi del nuovo anno. Termine entro il quale viene garantita anche la sistemazione dell’area di superficie della stazione, quella che risorgerà dalla rimozione del cantiere, nella quale è prevista una sistemazione a verde semplice e sicura. Un’area verde che si abbia la possibilità di mantenere pulita e sicura con una adeguata recinzione. Ovviamente una volta che si aprirà la nuova stazione della metropolitana ,partirà anche la revisione dei mezzi di superficie che sarà modificata, secondo quanto riportato dal consigliere Dionisi, in modo da consentire il passaggio di quanti più autobus possibili sulle stazioni metro, così da evitare ai cittadini di usare un mezzo proprio. È stata colta l’occasione per confermare la messa in opera di un altro progetto che va a braccetto con la risoluzione dei problemi di viabilità e con l’utilizzo della metropolitana. Si tratta della ciclo-pedonale che unirà il quartiere di Sacco Pastore a via delle Valli, consentendo agli abitanti della zona aldilà dell’Aniene , ma distante solo poche centinaia di metri dalla metropolitana e da piazza Conca D’Oro, di raggiungere la stazione senza l’automobile. Per la messa in opera di questa passerella, lunga circa 200 metri che partirà dal parchetto di via Valsolda fino a via delle Valli camminando sopra l’Aniene, si dovranno aspettare circa due anni. Per il momento si spera che il termine ultimo di febbraio 2015 per la fermata di Jonio venga rispettato aggiungendo una stazione importante alla metropolitana di Roma.