Notizie
Categorie: Giovanili - Giovanissimi

La Lodigiani piega l'Ostia Mare nel primo turno dei play off: adesso c'è la Vigor Perconti

Vantaggio di Sandu al 24', pareggio biancoviola con Mirante nella ripresa, ma Romani fa gioire Rivetta



Gioia Lodigiani © photosportroma.itMARCATORI 24′pt Sandu (L), 10′st Mirante (O), 27′st Romani (L) 

LODIGIANI Riccio, Stramenga, Vagliviello, Cossa (18′st Bivona), Argenio, Mazzon, Barbusca (14′st De Carli), Mazzoli, Indovino (1′st Pascarella), Sandu, Romani (28′st Vena). PANCHINA Colasanti, De Santis, Fede. ALLENATORE Rivetta 

OSTIA MARE Santoni, Miconi, Dolor, Modanesi, Laudicino, Carrera, Mirante (33′st Pedone), Cabella (24′st Belardelli),  Cesari (28′st Alessandrini), Morra, Chinapah (24′st Pizzi) PANCHINA Mangiagli, Mambrini, Alvino. ALLENATORE Ranese 

ARBITRO Gavini di Aprilia 

NOTE Ammonito Mirante (O). Recupero 2′pt, 3′st. Angoli 4-3 

Solidità difensiva, intelligenza tattica, un po' di sofferenza e la Lodigiani sorride. Nel primo turno dei play off, la formazione di Rivetta sconfigge 2-1 l'Ostia Mare e si prenota il pass per il successivo step  finali: mission impossible, Vigor Perconti. Missione veramente al limite del possibile per i biancorossi visto che i blaugrana nella regual season non hanno mai conosciuto il sapore della sconfitta.La partita. È l'Ostia Mare a provare a prendere in mano il pallino del gioco ma la Lodigiani lascia pochi spazi liberi agli attaccanti biancoviola. Il più attivo è Chinapah, ala sinistra degli ospiti, che al 16' se ne va alla grande sulla sinistra e serve in area alla perfezione per Cesari che però non riesce a gonfiare la rete a pochi passi dalla linea di porta, riuscendo solamente a toccare la palla con il petto. Proprio nel momento migliore dell'Ostia Mare, arriva un po' a sorpresa il vantaggio dei padroni di casa: punizione dalla trequarti destra, Sandu calcia potente e tagliato all'altezza del dischetto, la palla tocca terra e senza essere toccata da nessuno, si infila in porta baciando quasi il palo, spiazzando Santoni per l'1-0. Nella ripresa i lidensi continuano a macinare gioco per trovare il gol del pareggio: dopo 30 secondi dall'inizio del secondo tempo, Morra chiama subito all'intervento l'estremo difensore Riccio; la risposta biancorossa porta ancora la firma di Sandu che di rovesciata impegna e, per poco non sorprende, Santoni. Poi però al 10' ecco il gol dell'1-1: lancio di Morra, Mazzon la combina grossa lisciando clamorosamente il pallone e favorisce l'inserimento sulla sinistra in solitaria di Mirante che con freddezza trafigge in diagonale Riccio. L'Ostia Mare è rinfrancata dal gol e gioca meglio di una Lodigiani, troppo sulle gambe e freddata dal pari biancoviola. Il calcio però è strano, i padroni di casa non mollano e al 27' il neo entrato Bivona cerca il gran tiro dai venticinque metri: sulla traiettoria della conclusione c'è Romani che con l'istinto del vero bomber decide di spizzare la sfera con la testa per andarla a mettere sotto l'incrocio; Santoni non può nulla, Rivetta & co. possono esultare, perchè il gol chiude l'incontro ed è la firma sul passaggio del turno, sognando l'impresa contro la Vigor Perconti.