Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Regionali

La Lositana fa cinquina. Di Benedetto: "Continuare a lavorare"

Il portiere orange torna sulla vittoria con il Villa Real e pensa al futuro: "Il campionato è ancora lungo"



Federico Di BenedettoLa Lositana di mister Minella passa anche sul campo del Villa Real, uscendo indenne da una trasferta davvero insidiosa. Match che si era messo subito male, con il vantaggio dei padroni di casa, prima della veemente reazione orange, capace di andare tre volte a segno prima dell’intervallo.


La gara. Padroni di casa subito in avanti e in vantaggio all’11’. Il gol, però, ha avuto il merito di scuotere la Lositana che, tra il 18’ e il 24’, ha trovato tre volte la via del gol con Barba e la doppietta di Di Vincenzo, per andare negli spogliatoi sul 3-1. Nella ripresa il Villa Real ha provato a riaprire il match con la rete del 3-2, ma ancora una volta la formazione di Minella ha mostrato grande carattere, riprendendo subito in mano l’inerzia della gara e chiudendo definitivamente la gara con i gol di Losito e ancora Di Vincenzo in appena due minuti. Un successo che permette alla capolista di mantenere a distanza il Città di Ciampino e di allungare ulteriormente su tutte le altre inseguitrici.


Di Benedetto. Tra i protagonisti della gara c’è stato sicuramente Federico Di Benedetto, chiamato a sostituire tra i pali Marco Ricci. Assenza che il portiere orange non ha fatto sentire: “Finalmente ho giocato – scherza Di Benedetto – Con Marco siamo grandi amici ed è un ottimo portiere. Sto imparando molto da lui e quando vengo chiamato in causa faccio il massimo. Siamo un bel gruppo dove tutti sono indispensabili e i risultati sono sempre gli stessi con qualsiasi giocatore in campo. Tornando alla gara contro il Villa Real abbiamo giocato un primo tempo di attesa e siamo andati sotto per un nostro errore, quindi ci siamo imposti e abbiamo giocato come al nostro solito e, una volta in vantaggio, tutto è stato più semplice”. Ora il campionato si ferma per venti giorni: “Arriviamo alla pausa con il morale alto. Ci aspettano venti giorni di duro lavoro sotto la guida del nostro grande staff tecnico. Dobbiamo pensare solo ad allenarci a testa bassa, perché il campionato è ancora molto lungo”.