Notizie
Categorie: Lega Pro - Nazionali

La Lupa Castelli si arrende al Teramo ai supplementari

Gli amarantocelesti passano in vantaggio con Morbidelli ma si fanno raggiungere da Palma. Ai supplementari il gol di Paolucci



TERAMO – LUPA 2-1 DTS (1-1 AL 90′)

MARCATORI Morbidelli (L) 5′ st, Palma (T) 7′ st, Paolucci (T) 9′ pts

TERAMO Narduzzo, Troiani (24′ st Calderaro) Perrotta, Palma, Cerqueti, D’Orazio, Loreti, Calvano (1′ st Tini), Le Noci (1′ st Fratangelo), Di Paolantonio, Paolucci PANCHINA Cannella, Serrano, Frezzi, Mastrantonio ALLENATORE Vivarini

LUPA Tassi, Rosato, Carta (1′ st Proietti), Ferrari (29′ st Scicchitano), Lucarini, Petta, Mastropietro, Crescenzo, Roberti, Montesi, Morbidelli (13′ st Kosovan) PANCHINA Scarfagna, Argento, Faraone, Moretti, Salvatore ALLENATORE Cioci

ARBITRO Panarese di Lecce

ASSISTENTI Montanari di Ancona, Ruggieri di Pescara

NOTE Ammoniti Lucarini, Kosovan

Uno scatto dal match © lupacastelli.itNonostante un buon primo tempo ed un Tassi in giornata di grazia, la Lupa saluta la Coppa contro il Teramo dopo i tempi supplementari e si proietta con la testa alla gara di sabato contro il Catanzaro. Per la gara contro il Teramo mister Cioci, al suo esordio sulla panchina della Lupa, effettua un massiccio turn over mandando in campo Tassi tra i pali, Rosato a destra, Carta a sinistra, Petta e Lucarini al centro della difesa. Centrocampo con Ferrari e Crescenzo, sulle fasce Mastropietro e Morbidelli, Montesi (capitano di giornata) a supporto di Roberti. Nei primi minuti di gioco una densa coltre di nebbia condiziona il gioco di entrambe le squadre, ma con il passare del tempo la Lupa esce fuori. Al 17′ il primo pericolo é creato da Mastropietro, che ci prova dal lato sinistro; due minuti più tardi è ancora il giovane esterno della Lupa a provarci dal limite, ma il suo tiro non inquadra la porta. Al 22′ la Lupa va vicina al vantaggio, ma Roberti prova il colpo di tacco e non concretizza lo splendido cross dalla sinistra del solito Mastropietro. Il Teramo risponde con Le Noci, che supera in velocità Lucarini ma trova sulla sua strada un attento Tassi. Al 42′ la Lupa trova il gol con Roberti, bravo a finalizzare il pallone messo in mezzo da Carta, ma la bandierina alzata del guardalinee vanifica il tutto. Il primo tempo si chiude così a reti inviolate, con una buona Lupa che non riesce però a concretizzare le tante occasioni create.In apertura di ripresa, botta e risposta tra le due squadre: Morbidelli porta in vantaggio la Lupa, ma sul capovolgimento di fronte Palma pareggia immediatamente i conti. Cioci cambia qualcosa e manda in campo Kosovan, rientrante a seguito di un lungo e fastidioso infortunio al metatarso, al posto di Morbidelli, dopo che ad inizio ripresa aveva richiamato in panchina Carta regalando l’emozione dell’esordio a Proietti. La reazione della Lupa è nel tiro di Crescenzo, ma la retroguardia del Teramo tiene e con il passare dei minuti gli amarantocelesti sembrano eccessivamente stanchi. Ancora Crescenzo ci prova da fuori sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Kosovan, ma il risultato non cambia e lo spettro dei supplementari sembra sempre più vicino. Cioci manda in campo anche Scicchitano, ma la Lupa sembra avere già la testa al campionato. É il Teramo infatti a sfiorare il vantaggio quando Tassi toglie dall’incrocio un gran tiro da fuori dell’esterno abruzzese, a seguito del legno colpito dal compagno sulla fascia opposta. In pieno recupero Tassi salva ancora su Palma, e sugli sviluppi il Teramo colpisce un secondo palo.Dopo 3 minuti di recupero, il verdetto è solo uno: si va ai supplementari. E la Lupa è costretta ad affrontarli con un uomo in meno (Crescenzo deve lasciare il campo con i tre cambi ormai effettuati) e con un paio di giocatori a mezzo servizio a causa dei crampi. Il Teramo ne approfitta e passa al 9′ del primo tempo supplementare con Paolucci, che supera Tassi con un preciso tiro da fuori sugli sviluppi di un corner e realizza il 2-1. Il risultato non cambia più, anche grazie agli interventi di Tassi, che impedisce ai padroni di casa di dilagare. La Lupa saluta la Coppa Italia consapevole che il suo vero obiettivo resta un altro, quello di conquistare punti importanti in campionato per avvicinarsi alla salvezza.