Notizie
Categorie: Dilettanti - Serie D

La Lupa ci ha preso gusto: Boldrini stende l'Anziolavinio al 93'!

I castellani rimontano gli ospiti nel secondo tempo con le reti di Nohman e Boldrini. Per l'undici di Venturi inutile il gran gol di Succi



9a Giornata - 02 nov 2014
2 - 1

MARCATORI Succi 40’pt (A), Nohman 30’st (L), Boldrini 48’st (L)
LUPA CASTELLI ROMANI Tassi 6, Mazzei 5.5, Colantoni 6.5, Icardi 6, Gordini 6, Baylon 6.5, Boldrini 6.5, Della Ventura 5.5 (8’st Mancini 6) (34’st Traditi 6) Nohman 7, Chiesa 5.5 (26’st Montesi 6.5), Siclari 5 PANCHINA Scarfagna, Galluzzo, Di Nezza, Mancini, Traditi, Bertoldi, Montesi, Fantini, Conti 
ANZIOLAVINIO Rizzaro 6, Succi 7, Tomei 5.5, Di Dionisio 6, Ugolini 5, Fioravanti 6.5, Nanni 5.5 (42’st Scippa sv), Buonocore 5.5 (22’stDrago 5.5), Tulli 5.5, Alfonsi 6.5 (34’st Franci 6), Lauri 6 PANCHINA Galassi, Zigulich, Drago, Franci, Sesay, Pasquariello, Metta, Scippa, Lupi ALLENATOREVenturi
ARBITRO Raciti di Acireale, 5 
ASSISTENTI Di Girolamo de L’Aquila, Lustri di Avezzano
NOTE Allontanato mister Venturi (A) al 40’pt Espulso Ugolini(A) al 22’st per fallo pericoloso. Ammoniti Fioravanti, Gordini, Succi, Boldrini, Drago, Tomei. Rec. 1’pt – 6’st 

Un'immagine della ripresa ©GAZZETTAREGIONALEOrmai è ufficiale. La Lupa Castelli Romani è vietata ai deboli di cuore. Già perché ancora una volta la brigata castellana ottiene i tre punti in rimonta e proprio in pieno recupero stende un buon Anziolavinio. Non esprime un gioco fantastico, deve crescere ancora se vuole puntare al primo posto, ma questa squadra ancora una volta ha dimostrato di avere un grande carattere e così, anche senza Apuzzo, ottiene un bel 2-1 contro un Anziolavinio coraggioso, che non è riuscito a resistere in inferiorità numerica. 
Dopo il fischio iniziale del sig. Raciti di Acireale la prima occasione è di marca ospite: al 4’ Alfonsi imbecca Tulli in profondità. L’attaccante cerca la conclusione in allungo, sfera larga alla sinistra di Tassi. Nei minuti successivi non assisteremo ad un grande spettacolo: i padronidi casa fanno possesso, senza però riuscire a trovare il varco giusto, l’Anzio invece si affida all’estro di Alfonsi, particolarmente ispirato. Minuto 19: grande apertura dalla sinistra di Boldrini, Siclari arriva in corsa sul secondo palo ma allarga troppo il piattone e la palla finisce al lato. Al 37’ la formazione di casa potrebbe portarsi in vantaggio ancora con Siclari che su suggerimento di Nohman si ritrova solo contro il portiere, ma incredibilmente il numero 11 fallisce l’occasione tirando addosso a Rizzaro che respinge. Un errore che non siamo abituati a vedere dall’ex San Cesareo e che la Lupa pagherà caro. L’Anziolavinio, infatti, prima sfiora il gol con Alfonsi che in area gira a rete a botta sicura con l’ottima respinta di Tassi e poi si porta in vantaggio con un super gol di Succi che si coordina al volo da fuori area e fa partire un bolide verso l’incrocio dei pali: Tassi si allunga, la tocca ma non basta. Palla infondo al sacco e 0-1. Nella seconda frazione la Lupa Castelli prova a organizzare una reazione e l’atteggiamento è quello giusto, tanto che l’Anziolavinio arretrerà di parecchio il baricentro, ma c’è il solito problema: non si tira in porta. Al 24’ arriva l’episodio chiave: scontro di gioco tra Ugolini e Siclari a centrocampo. L’arbitro senza esitare ferma il gioco ed estrae il cartellino rosso nei confronti del difensore ospite e Anziolavinio in dieci. Con la superiorità numerica acquisita, la Lupa Castelli alza ancora di più la pressione e sfiora il pari con un colpo di testa alto di Siclari (in giornata no), dopo un gran cross del solito Colantoni. Questo sarà soltanto il preludio del gol, che arriverà al 26’: Montesi, ancora lui, viene atterrato in area da Drago e Raciti di Acireale non ha dubbi. Calcio di rigore. Dal dischetto si presenta Nohman che non sbaglia il gol dell’1-1. Adesso i padroni di casa ci credono e vogliono la vittoria. Questa è una Lupa con un grande cuore: al 47’ Boldrini riceve dalla sinistra, si accentra e con il piattone infila il pallone sul secondo palo. 2-1. Il Montefiore esplode di gioia e la Lupa, seppur con il solito brivido, si prende il primo posto.