Notizie
Categorie: Nazionali

La Lupa Roma cade sotto i colpi dell'Aversa Normanna

La formazione di Giovanni Greco non riesce ad evitare la sconfitta. Non basta il momentaneo pareggio di Losi nel primo tempo. Espulso Cimmino



21a Giornata
3 - 1

MARCATORI 19’ pt Venditti (A), 20’ pt Losi (L), 22’ pt Longo (A), 36’ st Romano (A)

AVERSA NORMANNA Salese, Del Prete, Calvanese, Venditti, Celentano, Amitrano, Romano, Marzano, Finizio (43’ st Gagliardi), Longo (20’ st Sozio, 45’ st Barbato), Cimmino. PANCHINA Granata A., Cimitile, Granata G., Fabozzi ALLENATORE Chianese 

LUPA ROMA Bolletta, Losi, Sagnotti (38’ st Vassalli), Blasi, Falanga, Lazazzera, Cucciari (17’ st Montecchiari), Ottavi (17’ st Cesaretti), Giustini, Ippoliti, Desi. A disp.: Tintori, Colicchio, Eusepi, Faraone. ALLENATORE Greco 

ARBITRO Chianese di Napoli

NOTE angoli 5-2 per l’Aversa; ammoniti Calvanese, Longo, Sozio (A), Losi e Desi (L); espulso al 30’ pt Cimmino (A) per doppia ammonizione Recupero 2’ pt, 4’ st.     


L'Aversa Normanna foto©aversanormanna.itLa Berretti dell’Aversa Normanna fa suo il big match con la Lupa Roma, nonostante abbia giocato per trequarti di gara in inferiorità numerica. I ragazzi di mister Chianese hanno disputato una gara superlativa, contro un ottimo avversario che in classifica inseguiva gli under granata ad un solo punto di distanza. Subito le due squadre mostrano in campo la voglia di vincere. A guadagnarci è lo spettacolo, con rapidi capovolgimenti di fronte e vivacità agonistica. Il clou del match è intorno alla metà della prima frazione di gioco. In quattro minuti tre gol e subito dopo l’espulsione di Cimmino. A dare il via alle ‘danze’ è Venditti al 19’, con uno splendido calcio di punizione dal limite che porta in vantaggio i padroni di casa. La gioia dell’Aversa dura solo un minuto. Losi si fa trovare puntale nel superare con un colpo di testa Salese, sfruttando al meglio il calcio d’angolo battuto da Ottavi. A festeggiare per poco, questa volta, sono i capitolini. Al 22’ Longo si smarca bene in area e supera per la seconda volta Bolletta, con una conclusione ravvicinata. Le emozioni non finiscono qui, perché alla mezzora esatta l’arbitro estrae dal taschino, per la seconda volta in pochi minuti, il cartellino giallo verso Cimmino. L’Aversa Normanna, però, non sembra patire l’uomo in meno e controlla la gara senza rischiare. Anzi, è la squadra granata a rendersi più pericolosa, con Longo e Venditti. Stesso cliché ad inizio secondo tempo, con le occasioni per chiudere la gara capitate sui piedi di Romano, bravo Bolletta a respingere la doppia conclusione ravvicinata dal centrocampista granata, e il salvataggio sulla linea di Falanga, dopo che Longo aveva superato in velocità l’estremo difensore laziale. L’Aversa ha in mano il pallino del gioco, chiude ben gli spazi e Salese è praticamente inoperoso, mentre le ripartenze tengono in apprensione la difesa ospite. Proprio un perfetto contropiede permette a Romano di presentarsi tutto solo davanti a Bolletta e chiudere la gara al 36’.