Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Regionali

La Mirafin spezza i sogni del Lido di Ostia: a Torvaianica finisce 4-4

La formazione di Gobbi impone il pari ai lidensi, che scivolano a -7 dalla Capitolina e a -5 dalla Virtus Palombara a tre gare dal termine



MIRAFIN – LIDO DI OSTIA 4-4


MARCATORI
Gullì 5’pt (M), Alfonso 29’pt (L), Galoppi 3’st (L), Anzidei 19’st (M), Armenia 24’st (M), De Santis 26’st (L), Lorenzoni 29’st (M), Alfonso 31’st (L)

MIRAFIN Lo Grasso, Maccarinelli, Anzidei, Proietti, Lorenzoni, Galati, Gullì, Menditto, Sportoletti, De Santis, Armenia, Sposato ALLENATORE Gobbi

LIDO DI OSTIA Paradiso P., De Santis, Ruzzier, Galoppi, Grassi,  Paradiso A., Mazzotti, Martinelli, Alfonso, Ridenti, Jabà, Budoni ALLENATORE Matranga

ARBITRI Coccia e Paganini di Ciampino

NOTE Ammoniti Maccarinelli, Lorenzoni, Galati, Grassi, Alfonso Falli 1-4, 3-5 Rec. 1’pt – 2’st


Luca GullìSi spegne a Torvaianica il sogno del Lido di Ostia di acciuffare Virtus Palombara e Capitolina Marconi. La formazione di mister Matranga non va oltre il 4-4 in casa della Mirafin e, anzi, deve ringraziare Alfonso che, in pieno recupero, ha evitato il ko ai lidensi.


Primo tempo. Il match parte su ritmi bassi, al 4’ ci prova De Santis, ma salva Lo Grasso. Passa un minuto e la Mirafin sblocca la gara. Anzidei serve Gullì, che controlla, vince un rimpallo e scarica alle spalle di Paradiso. Risponde il Lido sempre con De Santis, ma Lo Grasso è bravo in uscita. La fase centrale del primo tempo regala diverse occasioni. Ci provano Anzidei e due volte Lorenzoni tra i pontini e De Santis e Alfonso tra i lidensi. In particolare è strepitoso Lo Grasso sulla conclusione sotto porta dell’ex Lazio Calcetto. A questo punto, la gara si spegne all’improvviso per riaccendersi nel finale: al 28’ triangolo tra Jabà e Alfonso, botta del pivot e risposta straordinaria di Lo Grasso. Al 29’ Gullì in ripartenza impegna Paradiso, mentre subito dopo Jabà pesca Alfonso che, questa volta, batte Lo Grasso e insacca l’1-1.


Ripresa. Nel secondo tempo parte forte il Lido, che al 3’ è già in vantaggio con il diagonale di Galoppi. Al 6’ ancora ospiti pericolosi con la botta da fuori di Grassi, che Lo Grasso respinge con l’aiuto del palo. Il match cala nuovamente di ritmo, ma gli ultimi 15’ di gara sono tutti da vivere. Al 19’ Gullì serve Anzidei, che in diagonale fa 2-2. Al 21’ botta da fuori di Ruzzier e tuffo decisivo di Lo Grasso. Al 24’ Gullì si invola sulla destra e in diagonale impegna Paradiso, sulla respinta si avventa Armenia, che anticipa Ruzzier e riporta in avanti i padroni di casa. Passano solo due minuti, De Santis serve Jabà e si ripropone al limite da dove scarica una puntata sotto la traversa per il 3-3. Il pareggio non può accontentare Matranga, che inserisce Martinelli come portiere di movimento, ma alla prima azione, Lorenzoni intercetta la sfera e da 30 metri trova il quarto gol pontino. Il Lido non si arrende e al 31’ impatta nuovamente. Martinelli perde la palla, ma la ritrova vincendo un rimpallo, serve Jabà, che scarica sul secondo palo dove Alfonso insacca la rete del definitivo 4-4.