Notizie
Categorie: Dilettanti - Eccellenza

La Nuova Itri piega la Semprevisa di misura grazie a un penalty molto discusso

Al 41' il direttore di gara concede la massima punizione ai padroni di casa, trasformata da Fiore



MARCATORE Fiore 41' pt

NUOVA ITRI Capotosto 6,5, Schiano 6, Accongiagioco 6, Vezzoli 6, Di Franco 6, Di Fiore 6,5, Di Paola 6, (90' Grassi ng), Festa 6,5, Di Roberto 6, Limone 5,5, Emma 5 (91’ Mastroianni sv) PANCHINA Frascogna, D'Elia, De Donatis, De Simone ALLENATORE Parisella 

SEMPREVISA Gavillucci sv (41’ Secondelli 6), Boselli 6, Nardi 6, Corvo 6, Saccucci 6 (65’ Lorenzi 5), Lucarini 5,5, Palombi 6, Germoni 5,5, Coluzzi 6 (80’ Piccolo sv), Indelicato 5,5, Salvagni 6 PANCHINA Conti, De Meis, Romano, Pucello ALLENATORE Liberti 6 

ARBITRO Quattrociocchi di Latina 4,5 

ASSISTENTI Di Giacomo e Accardo  5 

NOTE Ammoniti 34’ Vezzoli (NI), 54’ Lucarini (S), 65’ Coluzzi (S), 71’ Nardi (S); espulso 77’ Lucarini (S) per doppio giallo.  

Un'esultanza della Nuova Itri nella scorsa stagioneRisultato figlio di un rigore molto dubbio in una gara che, altrimenti, difficilmente si sarebbe sbloccata. 41’, minuto decisivo: un cross dalla destra a centro area è arpionato in spaccata da Di Roberto, che spedisce palla a lato franando su Gavillucci in disperata uscita. Col portiere a terra, si attendono cure e ripresa del gioco con punizione ospite. Non è così: penalty e portiere in ospedale (se la caverà con qualche punto di sutura). Dal dischetto decide Fiore a Secondelli spiazzato. Schierata con il 4-2-3-1, la Semprevisa non inizia male. In venti minuti, due ghiotte occasioni con Coluzzi assist-man: incornata a fil di palo di Salvagni al 14’ e sgroppata con sventola in area di Germoni al 22’ alzata da Capotosto a disinnescare in angolo. La Nuova Itri prova a imbastire, ma tutto quel che produce è un tiro sballato di Limone al 30’ e, anche se gli ospiti non calciano in porta, al 31’ capitan Fiore deve ricorrere a tutta la sua esperienza per immolarsi su Lucarini all’interno dell’area piccola: un secondo di ritardo e sarebbe stato gol. Quindi l’episodio decisivo, come detto su rigore. 

Il secondo tempo è diretta conseguenza del gol spacca equilibrio, con la Semprevisa a tentare di risalire la china e i locali a cercare il colpo del ko. Alla sfortuna di Corvo di destro addosso a un compagno a un metro dalla porta al 54’, risponde sia Emma stoppato da Palombi (54’) proprio sul più bello che Di Roberto respinto da Secondelli (70’). Liberti si gioca tutto inserendo Lorenzi di punta nella speranza di pareggiare. Missione quasi compiuta, se è vero che al 72’ il colpo di testa di Corvo su traversone di Salvagni passa a un niente dal palo. Ma i piani biancoverdi saltano col doppio giallo a Lucarini a tredici dalla fine. Da qui, continui contropiedi gettati via dai padroni di casa: con Emma al 75’ e al 85’ e con Limone nel recupero. Eppure partita in bilico fino alla fine: Salvagni al 90’ sfiora il palo di testa.