Notizie
Categorie: Giovanili - Giovanissimi

La Perconti espugna Ladispoli con un lampo di Galletto

Successo di misura della formazione di D'Andrea, che trova il gol decisivo prima dell'intervallo. Nella ripresa i ragazzi di Marinelli ci provano ma non trovano il pareggio



13a Giornata - 14 dic 2014
0 - 1

MARCATORI Galletto 26'pt (V) 

LADISPOLI De Maio 6, Marra 6, Patelli 6 (33'st Roscioli sv), Enasoaei 6, Bulgarini 6, Battaiotto 6, De Carli 6, Pranzetti 6 (10'st Falco 6), Mastropietro 6 (1'st De Martinis 6.5), Manzari 6.5, Mei 6 PANCHINA Troiani, Martinelli, Veneziale, Aliberti ALLENATORE Marinelli 

VIGOR PERCONTI Campi 6, Naplone 6.5, Leopardi 6.5 (14'st Piersigilli 6.5), De Paola 6.5, Millozzi 6.5, Pietrangeli 6.5, Piccolo 6 (31'st Fratini sv), Pastorelli 6, Galletto 7 (31'st Laoretti sv), Conti 6, Ceci 6 PANCHINA Frezzotti, De Sanctis ALLENATORE D'Andrea 

ARBITRO De Iulis di Civitavecchia, 6.5 

NOTE Ammoniti Piccolo, Battaiotto. Angoli 5-2. Rec. 1'pt - 5'st.

Vigor Perconti, successo importante © photosportroma.itTrasferta vincente per la Vigor Perconti cui basta la rete di Galletto nel primo tempo. Non riesce al Ladispoli quindi l'auspicato sorpasso proprio ai danni della squadra di D'Andrea, la quale invece, grazie ai tre punti strappati al Marescotti, si mantiene nel gruppo delle prime.

Al fischio d'inizio le squadre sono subito reattive, concentrate e in partita. Il gioco è corto e ruota tutto attorno alla velocità: anticicipi sul filo e duelli in uno contro uno coinvolgono ogni reparto, in ogni settore del campo. Il Ladispoli risulta più proteso in avanti, consapevole di dover fare gli onori di casa. Ma il prmo vero pericolo, al 7', viene dalla squadra di D'Andrea, quando Galletto si presenta al cospetto di De Maio, fuori tempo quest'ultimo sulla palla che l'attaccante ospite deve solo scaricare a rete; la chiusura di Bulgarini e Battaiotto poi, sebbene non pulitissima, risulta efficace e l'occasione ospite sfuma. Ancora pericolosi i capitolini al 12', sugli sviluppi di un calcio piazzato dalla trequarti defilata: le conclusioni da dentro l'area prima di Millozzi poi di De Paola vengono murate in qualche modo da De Maio e un suo difensore. Col passare dei minuti la Vigor cresce e al Ladispoli è richiesto uno sforzo fisico e di concentrazione non indifferente. I padroni di casa tuttavia ricordano alla Vigor che quella del Marescotti non sarà una passeggiata. Al 25' infatti, in occasione di un tiro dalla bandierina respinto dalla difesa ospite, Manzari calcia di prepotenza dalla trequarti: tiro potente ma centrale, nessun problema per Campi. Al 26' il fronte si ribalta e stavolta gli ospiti concretizzano il vantaggio, realizzato da Galletto, penetrato palla al piede dalla destra. Proteste per un presunto tocco di mano dell'attaccante al momento del controllo. Il match però non è chiuso. Al 28' Pranzetti spedisce a lato la palla del pareggio, con Campi ormai fuori causa. Ancora Ladispoli vicino al gol al 30', con Mastropietro che, troppo vicino a Campi, non ha né lo spazio né il tempo per poter piazzare la sfera.

Nel corso della ripresa il Ladispoli aumenta progressivamente la pressione sugli ultimi sedici metri. La difesa ospite però contiene benissimo, tanto che per i ragazzi di Marinelli è difficile persino arrivare in zona tiro. Si moltiplicano gli errori, da ambo le parti, e le giocate lunghe. Al 30' il pasticcio di Campi rischia di gettare al vento i tre punti per i capitolini, ma Mei non è abbastanza lesto e l'occasione locale sfuma. Allo scadere, sugli sviluppi di una punizione dalla distanza, e la conseguente respinta coi pugni di Campi, De Martinis controlla e tira, ma a lato l'ultima palla buona per l'1-1.