Notizie
Categorie: Giovanili - Allievi

La Perconti si lascia alle spalle l'Urbetevere: Zady piega il Certosa

Dopo il ko della scorsa settimana, i blugranata espugnano il campo dei viola grazie ad una rete dell'attaccante a metà secondo tempo



11a Giornata - 30 nov 2014
0 - 1

MARCATORI Zady 17’st (VP) 

CERTOSA Fallani, Galletta, Loi, Sangermano, Porfiri; Crespina (29’st Scipioni), Cassatella, Tiravia (34’st Omari), Spiridigliozzi (12’st Arfaoui), Salis (21’st Caponera), Costantino PANCHINA Lucci, Aulisi, Hossain ALLENATORE Laureti 

VIGOR PERCONTI Francabandiera, Morazio, Caccia, Zappalà, Fragni, Bellardini, Barbarisi, Petrone (5’st Sanesi), Persia, De Marco (20’pt Privitera, 16’st Santoro), Zady PANCHINA Colantoni, Dafano, Masci, De Battistis ALLENATORE Cardone 

ARBITRO Viapiana da Roma 1 

NOTE Ammoniti Galletta,Petrone, Bellardini. Rec. 2’pt - 3’st

La Perconti di Cardine si rialza © photosportroma.itÈ arrivata alla prima occasione utile la reazione della Vigor Perconti di mister Cardone dopo la sconfitta casalinga della settimana scorsa contro l’Urbetevere. In casa di un complessivamente positivo Certosa i rossoblu vincono infatti di misura grazie al gol del talentuoso Zady: finisce 0-1.

Nella prima frazione di gara è la grinta a fare da padrona. Dall’una e dall’altra parte, infatti, nessuno si risparmia quando c’è da recuperare la sfera (due ammoniti nel primo quarto d’ora ne sono la conferma) o mettere in difficoltà la retroguardia avversaria. Ci prova per prima la Vigor con un’incornata di Zady che non crea però problemi a Fallani, che blocca con disinvoltura. Sulla trequarti opposta simette in mostra Crespina con un tiro che viene deviato prima dal difensore e poi con un bel riflesso da Francabandiera. Dopo alcuni tentativi piuttosto sterili di entrambe le compagini, al 36’ è di nuovo la formazione ospite a spingersi in avanti con una galoppata sull’out di destra di Privitera che mette in mezzo un cross velenoso, ma il tiro del solito Zady viene ribattuto in fallo laterale dalla difesa dei padroni di casa. Nell’ultimo minuto di gioco strepitoso riflesso di Fallani che respinge un colpo di testa ravvicinato su sviluppo di un calcio di punizione. 

A un solo giro d’orologio dal fischio d’inizio del direttore di gara Zady conferma di essere in giornata e insacca alle spalle del portiere di casa, ma a gioco già fermo per la segnalazione di fuorigioco dello stesso numero 9. Buona prestazione anche quella di Barbarisi, che poco dopo approfitta di una svirgolata per concludere ad incrociare con il destro, mettendo però la palla a lato. Si rivede allora il Certosa con un’ottima occasione sui piedi di Arfaoui che viene però sventata dalla parata sul secondo palo del portiere ospite. Ci prova ancora la formazione in maglia viola con un calcio di punizione. Salis cerca in area Sangermano che si coordina e conclude al volo con il sinistro, non trovando però lo specchio della porta. Al 16’ mister Cardone azzecca il cambio facendo entrare Santoro per ricoprire il ruolo di prima punta e spostando conseguentemente Zady sulla sinistra. Proprio da quella fascia il numero 9 rossoblu decide di puntare da solo la difesa del Certosa e calciare con il sinistro sul primo palo battendo Fallani. Si sblocca il risultato, 0-1. I viola non demordono e cercano il pareggio con un bel duetto tra Costantino e il neo-entrato Caponera. La conclusione del numero 9 non è però all’altezza e finisce larga. Lo stesso Costantino, spina nel fianco della difesa ospite, ci prova poco dopo con una girata dalla distanza che si infrange sull’esterno della rete dando l’illusione del gol ai suoi tifosi. La Vigor Perconti torna dunque alla vittoria e non molla la presa per la corsa alla prima posizione mentre il Certosa, seppur sconfitto, esce a testa alta dal confronto, consapevole di aver giocato dei buoni 80’.