Notizie
Categorie: Dilettanti - Promozione

La Perconti si scatena nella ripresa: tris al Fiumicino

Per la Vigor decide la doppietta di Caverni e il sigillo di Di Bari



11a Giornata - 16 nov 2014
3 - 0

MARCATORI 13’st, 33’st Caverni; 40’st Di Bari

VIGOR PERCONTI Scalabrin, Falessi, Forte, DI Ruzza, Perfili, Borgia (1’st Pomposelli), Piccolo (37’st Campanella), Colarossi, Caverni, Provaroni (1’st Di Bari), Moro PANCHINA Dimasi, Zampolini, Sambruni, Fratini ALLENATORE Bellinati 

FIUMICINO Mauro, P. Lodi, Dauria, Maferri, Tocchi, Merelli, Porrari (15’st Orlando), Del Giudice, Gaetani (27’st C. Lodi), Dionisi (27’st Sciafani), Esposto PANCHINA Vadalà, Tesoro, Di Giulio, Morrone ALLENATORE Vigna 

ARBITRO Truini di Latina 

ASSISTENTI Pressato di Latina e Agrimi di Tivoli  

NOTE Espulsi Forte (V) al 21’st per comportamento non regolamentare; Tocchi (F) al 24’st per gioco scorretto. Ammoniti Perfili, Caverni, Dionisi, Colarossi, Maferri Angoli 1-3. Rec. 0’pt; 2’st 

Caverni al tiroLa Vigor Perconti vince ma non convince: i ragazzi di Bellinati conquistano i tre punti nel fondamentale scontro salvezza con il modesto fanalino di coda Fiumicino guidato dall’ex Fregene Pierluigi Vigna, ma certamente non brillano a livello di prestazione complessiva. Nel calcio, però, non sempre vince chi gioca meglio e il clan blaugrana si tiene stretti i tre punti, che fanno classifica e morale soprattutto, in vista del ritorno di Coppa Italia in programma mercoledì contro la Bovillense. Padroni di casa sempre alle prese con l’infermeria che non vuol proprio svuotarsi: ultime defezioni in ordine cronologico quelle di Nicolini e Piccone, che vanno ad aggiungersi a Brisciana oramai quasi pronto al ritorno fra i “convocabili”.

Due le occasioni degne di nota nella prima frazione di gara: al 6’ è l’aeroportuale Del Giudice a tentare la sortita offensiva, Scalabrin è attento e devia in calcio d’angolo. La risposta dei padroni di casa arriva al 30’, con il tiro di Caverni che finisce a lato.

Nella ripresa, la Vigor sembra intenzionata fin da subito a cambiare marcia: al 1’ il neo entrato Di Bari colpisce la traversa a Mauro battuto. Qualche minuto più tardi entra in scena Caverni, che diventa il protagonista dell’incontro: si fa prima ammonire al solito per proteste, ma poi al 13’ trova lo spazio giusto per piazzare il diagonale vincente con il destro, ottimamente imbeccato dal bravo Piccolo in velocità. Al 19’ Di Bari avrebbe l’occasione del raddoppio, ma il suo tentativo di emulazione del n°9 finisce in un nulla di fatto. Vibranti e giustificate le proteste dei romani al 21’, per un fallo ai danni di Perfili che l’arbitro Truini assegna al Fiumicino: Forte non ci sta e lo dimostra apertamente all’arbitro, con uno spintone che gli frutta il rosso diretto. Parità immediatamente ristabilita dal giudice di gara tre giri di lancette più tardi, quando ad andare sotto la doccia è il ’79 Tocchi, per un fallo ai danni di Moro lanciato a rete. Gli aeroportuali ci provano al 31’ con il neo entrato Sciafani, che sfiora un incredibile pareggio con un diagonale terminato fuori di pochissimo; è la Vigor a realizzare il punto del 2-0 al 33’ grazie alla doppietta personale di Caverni, lanciato da Perfili: l’ex Tor Sapienza s’invola in azione personale verso la porta avversaria e trafigge ancora una volta Mauro con il destro. Il Fiumicino alza definitivamente bandiera bianca e la formazione padrona di casa riesce a rendere più corposo il punteggio con il 3-0 firmato da Di Bari al 40’, su assist dello stesso Caverni.