Notizie

La Perconti vince ancora: il solito Bamba stende la Romulea

Continua la striscia record della formazione di carenzetti, che colleziona il quarantanovesimo risultato utile consecutivo battendo la formazione di Galletti, che avrebbe meritato almeno un punto



6a Giornata
2 - 1

MARCATORI 17’pt Passeri (V); 22’st Luchetti (R); 36’st Bamba (V) 

VIGOR PERCONTI Fabiani, D’Aprile, Crapolicchio, Remia, Passeri, Valentini, Brunetti, Clarioni (16’st Mastrantonio), Bamba, Marra (21’st Renzi), Ciorba (34’st De Palo). PANCHINA Rizzi, Galletto, Pompei, Millozzi. ALLENATORE Bellinati 

ROMULEA Mangiagli, Frollani (1’st Rasi), Salvati, Gagliardi (16’st Millefiorini), Minelli (34’st Fiorio), Loiati, Donato (16’st Scapaticci), Mazzilli, Luchetti (26’st Borneti), Sperandio, Belli. PANCHINA De Blasi, Marini. ALLENATORE Galletti 

ARBITRO Negro di Roma1 

NOTE Espulsi Remia (V) al 30’st e Loiati (R) al 37’st per somma di ammonizioni. Ammoniti Sperandio, Rasi, Minelli. Angoli 6-2. Rec. 1’pt; 4’st

Perconti, 49 risultati utili di fila © photosportiva.comLa Vigor Perconti trova la quinta vittoria consecutiva, la seconda di un certo spessore dopo il colpaccio al “Vianello” nel big match di sabato scorso contro il Savio di Cavezzi e prosegue a braccetto in testa alla classifica con l’Ostia Mare di Ranese (0-2 a Civitavecchia). Un match, quello contro i giallorossi di S. Giovanni guidati dall’ex Pro Roma Galletti funestato senza paura di essere smentiti dalla giornata no della sig.na Negro di Roma1, che dopo un inizio tutto sommato accettabile ha finito per perdere letteralmente la bussola e si è fatta sfuggire di mano il match in maniera clamorosa, scontentando ambedue le squadre. Padroni di casa ancora provo del proprio condottiero in panchina (che dovrebbe tuttavia tornare molto presto, salvo imprevisti) e guidati in panchina per l’occasione da Francesco Bellinati.

Il calcio è bello perché soggettivo: in questa sfida non è la solita Vigor schiacciasassi che eravamo abituati a vedere, forse anche per il fatto che adesso ogni squadra che incontra i ragazzi Campioni d’Italia gioca dando il 120% ed il primo tempo si chiude solo 1-0 per effetto del goal di Passeri siglato al 17’, sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Nel finale ci provano anche Brunetti (tiro deviato al 26’) e Ciorba, che salta ottimamente l’ex Ostia Mare Mangiagli e calcia a porta vuota; conclusione deviata in corner da Loiati nei pressi della linea bianca (41’). Nella ripresa, la Romulea entra in campo più convinta e la Vigor Perconti non riesce a trovare gli spazi per cercare il raddoppio. Con il passare dei minuti inizia a palesarsi lo show dell’arbitro Negro di Roma1 e gli animi in campo diventano via via meno amichevoli, pur restando comunque sui “binari” della decenza, questo va sottolineato. La Romulea trova il pari in mischia al 22’, con la zampata vincente di Luchetti, che poi sbaglia ed esagera andando ad esultare polemicamente sotto la porzione di tribuna nella quale erano posizionati i tifosi della Vigor con il dito sulla bocca, quasi a voler zittire tutti. Un brutto gesto sicuramente che il tecnico Galletti difficilmente farà passare al suo ragazzo. A partire dal 30’, i padroni di casa restano addirittura in inferiorità numerica: Remia, fattosi ammonire ingenuamente qualche minuto prima (ma subito dopo il goal del pari, ndr) calcia addosso ad un avversario il pallone per “chiedere” la distanza che dovrebbe essere garantita per regolamento, rimediando incredibilmente la seconda ammonizione ed il conseguente cartellino rosso.

Seppur ridotta in dieci contro undici, la squadra di Caranzetti riesce a trovare la rete del nuovo sorpasso a quattro giri di lancette dal termine, grazie al senso del goal di Bamba, che supera nuovamente Mangiagli e corre ad esultare con la panchina. Il capitano dei degli ospiti Loiali non ci sta e dice qualcosa di troppo all’arbitro, che estrae il secondo cartellino giallo e dunque ristabilisce la parità numerica in campo. Nel finale, clamorose le decisioni della sig.na Negro che nega almeno due calci d’angolo evidenti e palesi alla Vigor, rimediando bordate “di complimenti” dalla tribuna. Un pareggio probabilmente sarebbe stato il risultato più giusto, per quanto si è visto in campo, ma alla fine ne è uscita vincitrice la formazione di casa, pur non giocando sui propri livelli. Ma ogni tanto ci sta che non si giochi come si dovrebbe. Ed intanto si aggiorna il numero di risultati utili consecutivi: con quello di oggi siamo arrivati a 49 gare senza subire sconfitte… Per quanto riguarda invece la Romulea di Marco Galletti, sconfitta sul campo ma per demeriti di terze persone senza dubbio, anche se contro i ragazzi laureatisi Campioni d’Italia lo scorso giugno ci poteva ampiamente stare un risultato negativo, che fa parte della crescita di questo gruppo. Il tecnico lidense però può sorridere perché questo gruppo ha certamente intrapreso la strada giusta per diventare una grande squadra e lo ha dimostrato uscendo a testa alta dal “Vigor Center”, dove non è certamente facile far punti.