Notizie

La Petriana si scatena sul Pianoscarano: poker al Gelsomino

I padroni di casa non lasciano scampo ai viterbesi e tengono il ritmo delle prime. Per gli ospiti un brusco ko che lascia la classifica traballante



PETRIANA -PIANOSCARANO 4-0 

MARCATORI Marotta 10'pt, 3'st rig., Badia 20' pt,  Boni 26' st

PETRIANA Camerota, Gullo (10'st Mauro), Castillo (12'st Gioffrè), Chiari (20'st Vitelli), Simonetti (10'st Giampaoli), Pezzotta, Antonelli, Vento Pacheco (12'st Bottari), Badia (12'st Boni), Marotta (20'st Krzysztofiak), Cipollone ALLENATORE Pica 

PIANOSCARANO Geri (30'st Palumbo), Tardani (1'st Paglialunga), Pietretti, Corradini, Delle Monache, Cecchini (1'st Framolli), Fraccaro, Saracchi (1'st Muti), Marro, Masini (1'st Pasquinelli), Giuliani (1'st Politini) ALLENATORE Grazini 

NOTE Ammoniti Marro

Petriana, successo casalingo © Gazzetta RegionaleLa Petriana si prende i tre punti tra le mura amiche, rifilando quattro reti a un Pianoscarano mai pericoloso in area avversaria. La squadra di Pica parte fortissimo e dopo 5' va al tiro con Marotta, Geri compie il primo di una lunga serie di interventi decisivi. I padroni di casa però passano appena 5' più tardi, ancora Marotta protagonista, il numero dieci stavolta non sbaglia e trafigge il portiere ospite. La Petriana insiste e dopo due giri di orologio sfiora il raddoppio con un'azione manovrata che porta alla conclusione di Badia, sventata sulla linea di porta. Il 2-0 arriva però al 20' con un'altra trama corale: Vento Pacheco sulla sinistra per Castillo che va al cross, al centro Irrompe Badia che trafigge Geri. Alla mezz'ora l'estremo difensore di Grazini evita il tris locale, sventando il tentativo di Marotta e lasciando invariato il risultato fino al riposo.

Stessa falsa riga nella ripresa, con la Petriana che parte forte e dopo 3' mette in ghiaccio i tre punti su calcio di rigore per atterramento di Antonelli. Dagli undici metri è Marotta a realizzare il 3-0. La Petriana sembra allentare la presa, ma a metà frazione ricomincia a spingere sull'acceleratore. Prima è Marotta a provarci, con Geri che gli chiude lo specchio. Pochi istanti dopo è Antonelli ad andare alla conclusione senza però trovare miglior sorte. Così il 4-0 arriva al 26': splendida iniziativa personale di Gioffrè sulla sinistra, assist per Boni che deposita in porta. Pochi secondi dopo la mezz'ora ancora Gioffrè protagonista, il suo tiro però colpisce il palo negandogli la gioia del gol.