Notizie
Categorie:

La Res Roma ipoteca la finale: tris esterno al Napoli

Espugnato il Denza con la doppietta di Palombi e il rigore trasformato da Simonetti



MARCATRICI 43' e 48' Palombi, 74' Simonetti rig. 

NAPOLI Parnolfi, Cucciniello, Longobardo, Iavarone, Musella, Asta, Massa, Tagliaferri, Cuomo, Moraca, Vecchione. PANCHINA Costagliola, Pezzella, Arcuro,  Astolese, R.Esposito, Sauto, F.Esposito. ALLENATORE N. Catalano 

RES ROMA Caporro, Sclavo, Cunsolo, Greggi, Cela, Caruso, Spagnoli, Simonetti, Labate, Palombi (83' Tumbarello), Di Giammarino. PANCHINA De Stefano, Chaid, Liberati, Marziale, Pezzola, Lapenna. ALLENATORE R.Piras 

ARBITRO Carrione di Castellammare 

NOTE Ammonite Cunsolo

Image titleDue gol di Claudia Palombi e uno di Flaminia Simonetti consentono alla Res Roma di espugnare il campo del Napoli e di vincere 3 a 0 la gara di andata della semifinale del campionato Primavera, ponendo una seria ipoteca sull'accesso alla finale scudetto. Mister Piras deve rinunciare alle indisponibili Natali e Chiappa, e all'infortunata Pittaccio, e manda in campo dal primo minuto Caporro tra I pali, Sclavo, Cunsolo, Cela e Spagnoli in difesa, Greggi, Simonetti, Di Giammarino e Caruso a centrocampo, con Palombi e Labate in attacco. Le giallorosse dominano il match sin dai primi minuti e già al settimo sfiorano il gol con Caruso che su assist di Simonetti s'invola sulla fascia e manda di poco a lato; al decimo combinazione Caruso - Simonetti - Palombi con quest'ultima che manda alto. Il Napoli si fa vedere al ventesimo con un calcio di punizione di Tagliaferri parato da Caporro. Al ventisettesimo Parnolfi compie un grande intervento su Palombi, e qualche minuto dopo si ripete su una bella conclusione di Caruso, deviata in angolo. Al minuto 35 è il palo a negare la gioia del gol a Cunsolo che di testa colpisce il legno destro della porta partenopea; cento secondi dopo Di Giammarino va in rete ma l'arbitro annulla su segnalazione del guardalinee che sbandiera un fuorigioco alquanto dubbio. A pochi minuti dall'intervallo il gol del meritato vantaggio capitolino: lancio millimetrico di Simonetti per Palombi che finta il tiro di destro, supera un'avversaria e di sinistro infila Parnolfi, siglando il gol dell'uno a zero con cui si va negli spogliatoi. Il secondo tempo inizia esattamente come si era concluso il primo: lancio di Simonetti per Palombi che di destro raddoppia. Sulle ali dell'entusiasmo le giallorosse collezionano azioni da rete ma il terzo gol giunge solo alla mezz'ora, quando Di Giammarino s'invola sulla destra, viene atterrata in area e conquista il penalty: dal dischetto Simonetti non sbaglia e firma la rete del definitivo 3 a 0 per le ragazze di mister Piras.  Al triplice fischio esultano le giallorosse che mettono una serie ipoteca sulla finalissima che vale lo scudetto primavera 2014-2015. Raggiante a fine gara il tecnico della Res Roma, Roberto Piras: "Altra gara di alto livello contro un avversario che ha lottato su ogni palla; abbiamo avuto tantissime occasioni da rete e avremmo dovuto esser più cinici visto che si tratta di una gara da 180 minuti. Non dobbiamo rilassarci e mantenere alta la concentrazione anche nel match di ritorno perché nel calcio non bisogna mai dare nulla per scontato".