Notizie
Categorie:

La Res Roma ritrova il suo capitano Vanessa Nagni

Dopo lo stop dovuto alla gravidanza e alla nascita del piccolo Francesco, la bandiera giallorossa sta lavorando per tornare presto in campo



La notizia più attesa da tutti i tifosi giallorossi è finalmente ufficiale: Vanessa Nagni, storico capitano della Res Roma, nonché bomber più prolifico della storia del team giallorosso (con oltre 300 gol all'attivo), ha ufficialmente ripreso oggi gli allenamenti, dopo diversi mesi di inattività, dovuti alla gestazione del primogenito Francesco, venuto alla luce circa 3 settimane fa. Il Capitano, da tutti conosciuta come la "Tottina" del calcio in rosa, è pronta a ricominciare, con la stessa voglia e lo stesso spirito, e a trascinare le proprie compagne verso un altro anno da incorniciare. Per il bomber sarà la dodicesima stagione con la Res Roma, che ha trascinato dalla C alla A passando anche per la serie A2, e vincendo in 8 occasioni il titolo di capocannoniere del campionato. 

Vanessa Nagni

Le parole del bomber capitolino Vanessa Nagni: “Ringrazio tutte le mie compagne di squadra per l’affetto dimostrato in questi mesi, dal giorno in cui abbiamo divulgato la notizia, al giorno della nascita: quel giorno un gruppo era in Francia, ed un altro a Coverciano, e tutte mi hanno inondato di messaggi splendidi e di pensieri stupendi.Stesso identico discorso per tutti i genitori del mondo Res Roma, e per tutti i nostri tifosi, che non hanno mai smesso di osannare il mio nome durante ogni gara. Sarà dura tornare in forma, ma darò il massimo, come ho sempre fatto, e cercherò di rendermi utile in una squadra che quest’anno ha dimostrato di esser grande, sia in Serie A che nel settore Primavera. Non vedo l’ora di tornare al gol, per poterlo dedicare al piccolo Francesco, ormai mascotte della Res Roma.” Ovviamente felicissimo il tecnico della Res Roma, Fabio Melillo: “Ho lavorato un po’ dal punto di vista psicologico per ridare a Vanessa le motivazioni e la convinzione necessarie per riprendere il percorso di calciatrici. Lei è la nostra storia, un attaccante di grande livello, in grado sempre di andare in doppia cifra, e in grado di fornire tanti assist per le compagne di squadra. Quest’anno ci è mancata tantissimo e conoscendola sono sicuro che lavorerà sodo per tornare al suo livello. Vanessa con il suo rientro costituirà una grande immagine per l’intero movimento, simbolo di come si possa esser mamma e atleta contemporaneamente.”