Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Femminile

La rimonta della Lazio riesce a metà: passa lo Statte

Alla formazione biancoceleste non bastano le reti di Iannucci, Maione, Pomposelli e l'autorete di Russo



S.S. LAZIO-REAL STATTE 4-5 (1-3 p.t.)

MARCATRICI 4’39’’ p.t. Ortega (S), 11’28’’ aut. Russo (L), 15’48’’ Nicoletti (S), 17’48’’ Ortega (S), 1’48’’ s.t. Iannucci (L), 8’59’’ e 9’47’’ Dalla Villa (S), 13’27’’ Maione (L), 19’23’’ Pomposelli (L) 

SS LAZIO Vecchione, Pomposelli, Benvenuto, Maione, Argento, Barca, Agnello, Azevedo, Iannucci, D’Angelo, Amici, Tirelli ALLENATORE Mannino

REAL STATTE Margarito, Patri Jornet, Nicoletti, Ortega, Dalla Villa, Russo, Marangione, Mannavola, Girardi, Gallo. ALLENATORE Marzella

ARBITRI Dario Parastesh (Ostia Lido), Paolo Giovannangeli (Ciampino) CRONO Cra Lazio

NOTE Ammonite Pomposelli, Benvenuto, Ortega Espulse Ortega (S) al 13’12’’ s.t. per somma di ammonizioni

Image titleNella prima giornata della Serie A Elite, la Lazio gioca alla pari contro la squadra più titolata d’Italia ma non riesce a spuntarla: Benvenuto e compagne vengono battute 4-5 dalle tarantine.

Primo tempo equilibrato, ma Statte ben più cinico. Benvenuto e compagne si caricano subito di falli e il primo squillo è di marca tarantina: tiro libero di Ortega e vantaggio rossoblù. Le padrone di casa reagiscono e trovano il gol del pareggio con l’autogol di Russo nel tentativo di anticipo su Amici. Pomposelli ha sui piedi la palla del vantaggio, il suo destro viene deviato sulla traversa da Margarito e la palla cade nei pressi della linea di porta: gol, non gol? Le immagini chiariranno, ma per gli arbitri nulla di fatto. La Lazio gioca alla pari con le rossoblù, ma viene punita dalle ripartenze ospiti: Sanchez scappa sulla sinistra e mette dentro per Nicoletti che sigla il nuovo vantaggio dello Statte. È un momento difficile e Ortega batte Vecchione in uno contro uno: all’intervallo è 3-1 per lo Statte.

La ripresa è un turbinio di emozioni. Pronti via e Iannucci scalda i cuori biancocelesti: controllo e puntata sotto la traversa, con Margarito che non ha scampo. È l’approccio che serve, Maione prova a sfruttare il momento, ma il suo tiro si stampa sulla traversa. Nella fase migliore della Lazio Dalla Villa sale in cattedra: la giocatrice italo-brasiliana fa la differenza con due azioni fotocopia sulla sinistra, con le quali spacca in due la partita allungano sul 2-5, massimo vantaggio per le tarantine. Serve una reazione di orgoglio, una scossa, un episodio: a 5’ dalla fine Ortega viene espulsa per somma di ammonizioni e in superiorità numerica, Maione riaccende le speranze battendo Margarito per il 3-5. La Lazio è di nuovo in partita e inserendo il portiere di movimento va in gol con Pomposelli a 37’’ dalla conclusione. Il 4-5 regala un finale palpitante, con le biancocelesti all’assalto per l’insperato – fin lì – gol del pari: l’ultimo attacco però è sventato dalla difesa rossoblù e la sirena consegna la prima vittoria stagionale al Real Statte.