Notizie

La Roma, grazie alla doppietta di D'Orazio, è in finale: saluta la Nuova Tor Tre Teste

L’esterno offensivo dei giallorossi, autore di una prestazione devastante, ha seminato il panico tra la retroguardia rossoblu



La gioia della RomaMARCATORE D’Orazio 31’pt rig. e 25’st rig. (R) 

ROMA Pagliarini 6, Trasciani 6 (27’st Spaltro sv.), Falbo 6,5, Pezzella 6,5 (32’st Filoia sv.), Barbarossa 6,5, Di Giacomo 6, Petrungaro 6 (30’st Piscitelli sv.), Valentino 6,5, Mastromattei 6 (10’st Del Signore 7), De Angelis 6,5 (20’st Ambrosecchio 6), D’Orazio 8 (32’st Pisanelli sv.) PANCHINA Zamarion ALLENATORE Mattei 

NUOVA TOR TRE TESTE Lorusso 6,5, Ciotti 5 (28’st Sornoza sv.), Maroncelli 6, Colacicchi 5,5, Mafferi 6, Loi 6, Lampis 5,5 (20’st Madonna sv.), Gallegati 5 (4’st Pellegrino 5,5), Bidoli 5 (20’st De Luca sv.), Angeli 5 (27’st Guerrieri sv.), Dioguardi 6 (28’st Zlibut sv.) PANCHINA Martina ALLENATORE Leva 

ARBITRO Bencivenga di Latina, 6 

NOTE Ammoniti Petrungaro, Bidoli, Mafferi, Loi, Del Signore, Sornoza. Angoli 4-1. Rec. 1’pt – 3’st. 

Troppa Roma per la Nuova Tor Tre Teste, anzi, troppo D’Orazio. Nella semifinale l’esterno offensivo dei giallorossi, autore di una prestazione devastante, ha letteralmente seminato il panico tra la retroguardia rossoblu, facendo capire che era in stato di grazia sin dal primissimo pallone giocato, trascinando poi i suoi alla vittoria con una doppietta. La partita è stata prevalentemente condotta dai padroni di casa, che sulla fascia sinistra hanno dominato con l’asse Falbo-D’Orazio, con gli ospiti costretti a giocare di rimessa ma quasi mai pericolosi: il ritmo di gioco non è stato elevato, causa anche il forte caldo pomeridiano che si è abbattuto su Trigoria, ma non sono mancate fiammate che hanno ravvivato la gara, giocata, importante segnalarlo, all’insegna della correttezza. Il primo brivido arriva dopo neanche dieci secondi: calcio d’inizio e tiro improvviso di D’Orazio da centrocampo, con la sfera che supera il sorpreso Lorusso ma si stampa incredibilmente sulla traversa. Verso il quarto d’ora D’Orazio comincia il suo show sull’out sinistro scappando via per due volte in velocità a Ciotti nel giro di pochi minuti, assistito nella prima occasione da Mastromattei e poi nella seconda da Angeli, ma le sue due conclusioni terminano una sul fondo e una contro Lorusso in uscita. Al 24’ arriva la reazione della Tor Tre Teste, che comunque non rinuncia a proporsi in avanti, sfruttando anch’essa la corsia laterale mancina: gran progressione di Dioguardi che smarca due difensori avversari concludendo poi tra le braccia di Pagliarini. La Roma non ci sta e si rivede con la gran punizione a giro dalla destra di Pezzella, sulla quale il reattivo Lorusso si esalta con gran colpo di reni. Dal corner che ne segue Barbarossa stacca di testa ma non inquadra la porta. E’ il preludio al vantaggio giallorosso, meritato, che arriva alla mezz’ora: D’Orazio, immarcabile, viene steso in area da Ciotti e l’arbitro Bencivenga concede giustamente il rigore che lo stesso D’Orazio trasforma in rete spiazzando con freddezza Lorusso. Nella ripresa l’andamento della partita non cambia, con i ragazzi di Mattei insidiosi dopo soli 2’ con l’improvvisa punizione del solito D’Orazio a lato di un soffio. Gli ospiti soffrono le scorribande in velocità della Roma e non riescono ad uscire dalla propria metà campo, cosi al 15’ è il neo-entrato Del Signore a cercare la via del gol, prima calciando di poco fuori dal limite, poi tirando alto da distanza ravvicinata, dopo l’errore in uscita di Lorusso sul traversone dalla sinistra di Falbo. L’undici di Leva non reagisce, così dopo il tentativo di Petrungaro, al 25’ arriva il raddoppio giallorosso: bell’azione corale in verticale con Del Signore che fa correre a sinistra Valentino, il quale viene atterrato in modo netto in area da Mafferi. Secondo rigore e seconda rete di D’Orazio, che stavolta incrocia, con Lorusso che intuisce ma non arriva. Nel finale ancora Del Signore, molto attivo, cerca due volte gloria, ma il risultato non cambia così al triplice fischio la Roma vince 2-0 ed approda alla Finalissima per il Titolo Regionale.