Notizie

La Roma inizia alla grande: vittoria per 2-0 a Livorno

Comincia con un successo in terra toscana il campionato della Primavera giallorossa di Alberto De Rossi. Decisive le reti di Taviani e Adamo



LIVORNO     0
ROMA            2
MARCATORI 13'pt Taviani, 47'st Adamo
LIVORNO (4-2-3-1) Cipriani, Morelli G. (36'st De Fanti), Macera, Stoppini, Ricci, Borselli, Simonetti, Quilici (29'st Mariani), Bartolini, Servi (22'st Del Gratta), Favilli PANCHINA Corelli,Buselli, Muzzillo, Albamonte,Bartorelli, Nigiotti, Auteri, Parente, Pierini ALLENATORE Gelain 
ROMA (4-3-3) Marchegiani, De Santis E., Calabresi, Capradossi, Sammartino, Vasco, Pellegrini, Adamo, Ferri (1'st Di Mariano), Taviani (8'st Soleri), Njiki Tchoutou PANCHINA Faiella, Belvisi, Paolelli, Ricozzi, Ndoj, Di Livio, Verde, D' Urso, Vestenicky ALLENATORE De Rossi
ARBITRO Sassoli di Arezzo Assistenti Li Volsi di Firenze e Berti di Prato
NOTE Espulso Favilli al 23'st per condotta irregolare Ammoniti Simonetti, Pellegrini Rec. 1'pt, 3'st


Alberto De RossiPrima giornata di campionato, primi tre punti per la Roma. Termina con una vittoria per i ragazzi di De Rossi l'ostica trasferta d'esordio in quel di Livorno. Decisive le reti di Taviani ad inizio partita e del solito Matteo Adamo allo scadere. La squadra capitolina inizia subito in quarta il match e nei primi tre minuti di gioco si rende subito pericolosa con Njiki Tchoutou e Taviani ma è prorio il centravanti romano a riscattarsi e a siglare il primo gol del campionato giallorosso al 13' che ribadisce in porta un pallone respinto da Cipriani, bravo in prima battuta a dire di no proprio allo stesso Taviani. Il vantaggio ospite desta dal torpore il Livorno che prova a reagire con le conclusioni dalla distanza di Simonetti e Bartolini ma Marchegiani non corre grandi pericoli fino al duplice fischio di Sassoli di Arezzo. La ripresa è soporifera, soprattutto in avvio con l'unico Soleri a provare una sporadica avanzata bloccata però dall'intervento di Cipriani. La partita della Roma si mette ancor di più in discesa a metà frazione quando Favilli si fa espellere ingenuamente per un fallo da dietro ai danni di Di Mariano e lascia i padroni di casa in inferiorità numerica. Altre sostituzioni, qualche accellerazione dello stesso Di Mariano e nulla più fino ai minuti di recupero, quando il gioiello giallorosso Matteo Adamo mette la ciliegina sulla torta: cross di Njiki Tchoutou e girata al volo del centrocampista classe '96. Cala il sipario sul campo di Livorno e la Roma sale sul pullman direzione Roma con i primi, preziosissimi, tre punti in tasca.