Notizie
Categorie: Giovanili

La Romulea presenta il nuovo logo. Nicola Vilella: "Rappresenta le nostre radici"

Il nuovo logo della storica società amarantoro è stato deciso con una maggioranza schiacciante attraverso il sondaggio indetto sulla pagina ufficiale di Facebook.



Image titleLo stemma vincente è sicuramente il più suggestivo nel lotto delle alternative: il cuore è rappresentato da una R che richiama da molto vicino quella presente sulle magliette degli anni ’50, immediatamente sopra all’anno di nascita, il 1921, che rende la Romulea una delle squadre più antiche della Capitale, ancor più della AS Roma, nata nel 1927. L’amaranto e l’oro si fondono nel nome della squadra, scritto per esteso sotto alla figura dominante, quella dei santi della Basilica di San Giovanni. Elementi classici, rivisti in chiave moderna. Un nuovo, ambizioso inizio, ma con il glorioso passato sempre presente e mai dimenticato.
Ecco il nuovo logo della Romulea“Siamo molto orgogliosi di questa operazione” – esordisce Nicola Vilella, dg della Romulea - “e di come si è arrivati alla scelta di questo logo. Il sondaggio ha avuto più di 300 voti, ha raggiunto 8700 persone, all’interno di una delle fan page più seguite per quanto riguarda il calcio dilettantistico. Mi auguro sia l’inizio di una crescita, e di un’apertura sempre maggiore verso i nuovi strumenti di comunicazione.”Una scelta, quella del nuovo stemma, ben ponderata e studiata per mesi: “L’idea nacque riguardando alcune foto degli anni ’50 e degli anni ’60. Abbiamo ripreso quel logo e lo abbiamo rivisitato in chiave moderna, grazie al nostro grafico, Trecca Design. Il simbolo dei santi? Chiunque conosca, o semplicemente faccia visita al campo “Roma” porta con sè la suggestione di questa immagine. E’ quella che più ci rappresenta, e che riconduce al quartiere di San Giovanni, di cui siamo sempre stati uno dei simboli”. Nicola Vilella spiega anche i motivi che hanno portato alla volontà di cambiare: “Il logo precedente, che portavamo avanti da due decadi, riconduceva ad una Romulea che non c’è più: abbiamo ormai aperto un nuovo ciclo da tre anni, in concomitanza con i lavori sull'impianto, cambiando il simbolo ma tenendo a mente, ben presente, le radici della nostra società. Come sempre può esserci qualche critica, ma la nostra scelta è stata la più democratica possibile, considerato che abbiamo concesso la possibilità di scelta a chi ama questa squadra. Anche realtà professionistiche di primo piano hanno cambiato il logo negli ultimi anni, e sono convinto che sia un passo decisivo per dare nuova linfa al nostro brand”. Le maglie con il nuovo logo faranno il loro esordio con l'inizio dei campionati 2014/2015.

Queste le tre opzioni nel sondaggioDi seguito i risultati del sondaggio:

LOGO A: 146 voti

LOGO B: 98 voti

LOGO C: 28 voti

NESSUNA VARIAZIONE: 45 voti