Notizie
Categorie: Dilettanti - Promozione

La Sabina, parla il tecnico Fabio Gentili

L'allenatore giallonero si gode il momento magico della sua squadra: "Primi con merito" e avverte le dirette concorrenti: "Ce la giocheremo fino alla fine"



Ai nastri di partenza per disputare un campionato dignitoso. Al giro di boa, ritrovarsi in testa con 6 punti di vantaggio sulla seconda e in corsa per un posto nella finale di Coppa. E' la bella favola del La Sabina, compagine che dopo 18 giornate comanda la classifica del girone B del campionato di Promozione. I gialloneri, partiti con una rosa molto giovane e non lunghissima, sono cresciuti di gara in gara, tanto da mettere in crisi le ambizioni di promozione diretta di società più blasonate come la Valle del Tevere, e meritandosi di diritto l'appellativo di squadra rivelazione. Gran parte dei meriti per questa prima parte di stagione entusiasmante vanno riconosciuti all'allenatore Fabio Gentili, al timone di questo gruppo dallo scorso luglio. Abbiamo avuto il piacere di fare due chiacchiere con iltecnico giallonero, detentore dell'ultima Coppa Italia di Promozione, che ha risposto alle nostre domande sullo straordinario momento della sua squadra e sugli obiettivi stagionali.

Mister, state vivendo una stagione esaltante, primi in classifica e tra le 8 finaliste di Coppa. Lei ha sempre mantenuto un profilo basso, predicando umiltà, ma a questo punto della stagione i numeri parlano chiaro: il La Sabina è diventato grande. Ci parli brevemente dell'evoluzione della sua squadra.

Per quanto riguarda l'umiltà, io penso che se è alla base di ogni cosa: senza di quella non si ottiene nulla. Soprattutto per un gruppo come il nostro, in un girone come il nostro. Gli obiettivi all'inizio erano altri,dunque direi una bugia se affermassi che mi aspettavo di essere primo in classifica a questo punto della stagione. Dopo qualche difficoltà i ragazzi sono cresciuti a livello individuale e, in più, sono arrivati un paio di elementi che hanno alzato il livello tecnico della rosa. E' anche vero che alcune squadre che partivano con i favori del pronostico hanno avuto qualche difficoltà in corsa, anche a livello di infortuni. Da noi sta funzionando tutto bene e siamo felici di dove siamo in questo momento: ce lo meritiamo.Fabio Gentili

Il campionato è ancora lungo e squadre come la Valle del Tevere, con una rosa più lunga e più esperta, non molleranno. Riuscirete a mantenere il primo posto fino alla fine?

Per adesso siamo primi e con merito. Se alla fine dei giochi gli altri saranno stati più bravi di noi faremo loro i complimenti. Il nostro obiettivo è quello di rimanere nel gruppo di quelle 4-5 squadre che nell'ultima parte di stagione si giocheranno la promozione in Eccellenza.

Domenica c'è il La Rustica in casa, la terza della classe, un avversario insidioso. All'andata finì 4-1 per loro: state preparando la vendetta?

Loro sono l'altra pretendente dopo la Valle del Tevere. Una squadra forte, con tanti giocatori di categoria. Se c'è voglia di rivalsa? Assolutamente sì. All'andata finì male per noi, domenica avremo degli stimoli in più per portare a casa i 3 punti.

Oltre allo squalificato Bocchini, dovrà rinunciare a qualcun altro?

Ferzi e Liberati sono infortunati. Gli altri sono tutti a disposizione.

Parlando, invece, dell'avversario che affronterete in Coppa, il Cori: li conoscete? Che sfida sarà?

Il Cori è in un girone diverso dal nostro, quindi non li conosco granché. So che sono una squadra attrezzata e che stanno facendo molto bene. In qualsiasi altro girone, senza quelle due corazzate lì (LepantoMarino e Città di Ciampino, rispettivamente prima e seconda nel gruppo C, quello del Cori, ndr) avrebbero potuto fare ancora meglio. Hanno una rosa importante, con nomi importanti: Raso, Cichella e Funari sono calciatori che conoscono bene la Promozione. Noi partiamo svantaggiati, direi 60% Cori e 40% La Sabina, ma ce la giocheremo fino alla fine.

Ultima domanda: a fine stagione Fabio Gentili sarà felice se...

Se vinciamo il campionato, o la Coppa. O entrambi. Anche conquistare l'Eccellenza tramite i play off o ripescaggio andrebbe bene ugualmente!