Notizie
Categorie: Altri sport

La San Nilo vince il Torneo di Albano

La formazione 2003-2004 di Grottaferrata si sono imposti in finale di un solo punto contro Velletri



I ragazzi della San NiloIl primo “passo” del Grottaferrata San Nilo basket nel nuovo anno è stato vincente. Il merito va ascritto al gruppo dei 2003-04 di scena al torneo di Albano organizzato dalla locale società cestistica domenica scorsa. I piccoli atleti di Grottaferrata, guidati da Matteo Catanzani, hanno battagliato alla grande nella prima fase confrontandosi in maniera vincente con lo stesso Albano, Genzano e Velletri e poi in finale hanno di nuovo incrociato Velletri disputando un match di grande equilibrio e spuntandola per un punto. "E’ sicuramente un bel modo di iniziare l’anno – sorride il presidente Alberto Catanzani – anche se per questi bambini, che fanno parte del nostro fiorente settore mini-basket, il risultato non è certamente la cosa più importante". Per il 2015, però, l’augurio del presidente per il settore giovanile del Grottaferrata San Nilo basket è abbastanza chiaro. "Continuare a crescere confermando la tendenza degli ultimi periodi. Il settore mini-basket riprenderà entro fine gennaio a fare i tornei federali, poi c’è tutta l’agonistica (che arriva fino al gruppo Under 17, ndr) dove le cose stanno andando bene e ci auguriamo che continuino in questa maniera". Un capitolo a parte la merita la serie C2 che da domenica tornerà a giocare in campionato dopo la sosta natalizia. "Ci aspetta una dura sfida a Civitavecchia contro una squadra che ha i nostri stessi punti – dice Catanzani -. Nel periodo di pausa i ragazzi di coach Stefano Busti e Matteo Catanzani si sono allenati seppur con qualche problema legato ad infortuni ed influenze. Ora ci aspetta questo impegnativo match di Civitavecchia dove non potremo disporre del nostro unico lungo di ruolo, Faltelli, che ha rimediato la frattura del malleolo e che dovrà stare fuori a lungo. Proprio in virtù di questo, ci stiamo muovendo sul mercato per trovare un sostituto e colmare la lacuna che si è creata nell’organico. La squadra, comunque, dovrà cercare di centrare l’obiettivo prefissato che è quello di una tranquilla salvezza senza passare per i play out. Poi – conclude il presidente - se dovesse arrivare qualcosa di più, come un ingresso nei play off, sarebbe tanto di guadagnato".