Notizie
Categorie: Dilettanti - Eccellenza

La Semprevisa rialza la testa e si riscatta superando per 3-0 il MSGC

L'undici di Liberti segna due reti nel primo tempo con Nardi e Lorenzi, poi arrotonda in chiusura con Germoni



SEMPREVISA - MSGC 3-0

MARCATORI
 16' Nardi, 29' Lorenzi, 94' Germoni

SEMPREVISA Gavillucci; Boselli, Palombi, Nardi, Lucarini, Saccucci, Indelicato, Antonini, Lorenzi (61' Cacciotti), Coluzzi (79' Corvo), DeLuca (59' Germoni) PANCHINA Secondelli, Corvo, De Meis, Romano, Germoni ALLENATORE Liberti 

MSG CAMPANO Nardozzi, Nauri, Di Vona, Milo (53' Testa), Lombardi (53' D'Aguanno), Pessia, Livito, Sperduti, Gatti, Fagnani,Pelliccia (53' Cretaro) PANCHINA Fiorini, Di Battista, Garazzi, GiuriniALLENATORE Caldaroni 

ARBITRO Greco di Roma 1 

ASSISTENTI Capitani e Petri di Rieti 

NOTE Ammoniti De Luca, Indelicato, Lucarini, Milo, Gatti, Sperduti, FagnaniEspulso Boselli (S) al 76' 

Liberti, tecnico della SemprevisaVittoriaschiacciante, maturata nel primo tempo da una Semprevisa a trazione anteriore. Liberti sa di giocarsi molto e, tuttavia, non snatura l’assetto del suo undici, confermando centravanti Lorenzi dopo la convincente prova di coppa. Scelta ripagata, ben oltre il gol.Già al 5’ il Monte San Giovanni Campano capisce che non sarà partita facile: la pregevole rovesciata di Coluzzi esibita all’intersezione dal vertice dell’area si perde oltre la traversa. Un minuto dopo lo stesso dieci biancoverde chiama Nardozzi alla deviazione in angolo. Corner concesso anche al 13’ dallo stesso portiere, stavolta portentoso nello stacco di reni su colpo di testa a firma Nardi. La via è tracciata, alla Semprevisa basta percorrerla. Inneschi rapidi dei centrocampisti per punte mobilissime cingono d’assedio ospiti letteralmente irretiti. Il 16’ è il minuto buono: angolo di Antonini e precisa incornata del solito Nardi, stavolta in fondo al sacco via incrocio. Il mucchio umano attorno a Liberti se non dice tutto, poco ci manca. Eppure ai locali non basta: vogliono di più. Perché continuano su ritmi notevoli, scivolando precisi e corti in ogni zona del campo. Tanto ben manovrare viene non può che venir premiato col raddoppio. 29’, Lorenzi servito in verticale guadagna l’area, sterza per rientrare sul destro e calcia: palla sul palo lontano. Scrosciano applausi. Al 39’ s’iscrive al tiro a segno anche De Luca, il cui destro viene smorzato a terra dal portiere. Sul tramonto della prima frazione, il tentativo di testa di Sperduti prova non scalfisce il dominio dei locali. Nella ripresa cambi in serie per mister Caldaroni nella speranza di risalire la china. Eccetto piccole esitazioni nei dieci minuti iniziali, la Semprevisa amministra con lucidità per il resto della gara. Delle poche emozioni (Pessia al 66’, tiro alto; il neoentrato Cacciotti in un fazzoletto al 73’: sinistro largo), la più grande non è nemmeno tecnica: espulso Boselli per fallo da ultimo uomo al 76’. L’ingresso di Corvo in luogo di Coluzzi chiude a doppia mandata la difesa biancoverde che si concede due sviste: all'86’ Palombi cincischia ma Cretaro ritarda il tiro; al 90’ Gatti spara alto solo davanti al portiere. Il sigillo di Germoni al 94’ a coronare la lunga cavalcata chiude il sipario.