Notizie
Categorie: Giovanili

La società castellana ha grandi progetti per il futuro. La partnership con Arsenal Soccer Schools è un segnale importante

Tra le fila biancorosse c'è il ritorno di Stefano Speziale nelle vesti di responsabile tecnico



Giovani biancorossiRiparte di slancio l’ Atletico Monteporzio in vista della stagione 2014/15. I progetti in cantiere sono tanti e ci sono stimoli forti per realizzarli. La più grande novità si chiama “Calcio in… Formazione”, un nuovo progetto per il settore giovanile da realizzare sia sulla Scuola Calcio che nel settore agonisitico. Per perseguirlo, il Consiglio Direttivo del club monteporziano ha presentato un nuovo organigramma e promosso una nuova filosofia, una nuova cultura sportiva e nuovi obiettivi calcistici e formativo-educativi. 

Calcio in...Formazione Sono stati apportati diversi cambiamenti finalizzati a sviluppare due aree ritenute fondamentali per questa idea di calcio: quella tecnica e quella educativo-formativa. A partire dalla stagione 2014/15 l’altra grande novità è rappresentata dalla nuova figura del responsabile tecnico, in realtà una “vecchia” conoscenza del calcio monteporziano: Stefano Speziale, infatti, rappresenta un gradito ritorno dopo aver maturato esperienze importanti come quelle vissute negli ultimi tre anni da allenatore in blasonate società (Lupa Frascati e Palestrina, ma anche nella Rappresentativa dei Giovanissimi Provinciali 1999 del Comitato regionale del Lazio). Speziale (allenatore di calcio a 5, istruttore Coni Figc, allenatore di base “Uefa B”) ha potuto inoltre fare eccellenti e formative esperienze di organizzazione e conduzione dei settori giovanili partecipando a progetti sportivo-educativi con società di calcio straniere e con Enti locali in Italia (il neo direttore tecnico dell’Atletico Monteporzio ricopre il ruolo di coordinatore tecnico nazionale dell’Arsenal Soccer Schools - www.arsenalteamitalia.com). "L'obiettivo – spiega Speziale - è quello di costruire il calciatore attraverso la costruzione della persona. Un progetto vincente è fatto di persone vincenti, vogliamo fare in modo che il nostro settore giovanile venga considerato una vera e propria "agenzia di formazione"". Stefano Speziale

Il ritorno Speziale spiega poi i motivi che lo hanno spinto ad accettare la proposta dell’Atletico Monteporzio. "Ringrazio fortemente il presidente Claudio D’Ulisse e tutto il direttivo per avermi proposto il ruolo di direttore tecnico, è stato un ritorno di "cuore" visto che qui ho giocato diversi anni ed allenato all'inzio del mio percorso formativo. Ho gli stimoli giusti avendo visto i contenuti del progetto e l’importanza che si vuole dare in particolare alla scuola calcio e al settore giovanile. Sono certo che a Monteporzio si possa fare bene – continua Speziale -, il mio obiettivo principale è quello di portare la giusta professionalità per non lasciare nulla al caso. Già dai primi giorni di luglio, insieme al professor Giovanni Antonacci, stiamo pianificando la stagione coprendo tutti gli aspetti principali che vanno da quelli legati al calcio a quelli comportamentali dentro e fuori dal campo, dai ragazzi stessi passando agli istruttori/allenatori e finendo coi genitori. 

Arsenal Soccer SchoolsArsenal Tra le varie iniziative, tengo a sottolineare quella dello Screening posturale (con il sistema spinal meter senza radiazioni, per info www.spinalmeter.it) proposto a tutti i ragazzi della società ad inizio stagione con lo scopo di prevenire potenziali problemi di postura, specialmente nella “fase sensibile” di età dei bambini. In termini organizzativi, verranno programmati alcuni Arsenal Day (lezioni di calcio con tecnici inglesi dell'Arsenal Soccer Schools, ndr), inoltre le nostre squadre parteciperanno sotto le feste ai tornei “Team Italia” e verranno organizzati “Summer Camp” nel periodo successivo alla chiusura della scuola. I presupposti per fare bene ci sono – conclude Speziale –, auguro a tutti un in bocca al lupo e un buon inizio stagione».