Notizie
Categorie: Altri sport

La società pugilistica Force di Monteporzio si gode i risultati di due suoi giovani campioni

Michelangelo Lusi (16 anni), ha trionfato nel Torneo Italia di Andria, mentre Francesco Paciotti si è imposto nel torneo regionale senior



Da sinistra: Michelangelo Lusi e IadecolaLa boxe di Monteporzio continua a crescere. E ad ottenere risultati. Due ragazzi dell’Asd Force (società che si allena all'interno del centro sportivo “Ranucci” gestito dalla Fortitudo Monteporzio del presidente Massimo Cesaroni) hanno ottenuto prestigiosi risultati nelle ultime settimane. In particolare il primo a salire sugli scudi è stato Michelangelo Lusi, pugile dilettante della categoria junior kg 82+, che ha trionfato nel blasonato “Torneo Italia”, svoltosi ad Andria, in Puglia. Lusi ha messo in mostra una grande determinazione e tanta forza, aggiudicandosi il torneo e imponendosi all’attenzione di numerosi addetti ai lavori. Michelangelo, 16 anni, residente proprio a Monteporzio Catone, ha ampi margini di crescita secondo il responsabile della Force Boxe, Fabio Mezzogori. "Si tratta di un ragazzo dall’imponente stazza fisica. Diciamo che è una sorta di diamante grezzo da smussare, un atleta di talento che deve lavorare tanto per affinare la propria tecnica. Ma ha tanto coraggio ed è una forza della natura, dunque può migliorare ancora tanto". Da sinistra: Paciotti e MezzogoriL’altra bella “stelletta” che l’Asd Force di Monteporzio si è appesa virtualmente sul petto è rappresentata dalla vittoria ottenuta da Francesco Paciotti, 23enne pugile dilettante della categoria Senior kg 75- che vive nella vicina Montecompatri. "Francesco – racconta Mezzogori – si è imposto nel torneo regionale Senior, svoltosi a Roma presso Mondo Fitness, una gara di alto livello per la sua categoria. Rispetto a Lusi, anche per motivi di età, parliamo ovviamente di un atleta più “definito”, completo. Lui è un po’ penalizzato dall’attività lavorativa che attualmente svolge e che gli porta via grandi energie, ma ha una grande passione ed è un lottatore. Dove può migliorare? Direi sulla tenuta, anche se si tratta di un atleta strutturalmente forte e molto generoso". Il percorso di crescita della Force Boxe non solo è avviato, ma procede anche in maniera spedita. "All’inizio della stagione avevamo promesso risultati e a noi piace mantenere gli impegni presi" sorride Mezzogori.