Notizie
Categorie: Giovanili - Giovanissimi

La Spes Montesacro si impone a Monterotondo

I gialloneri di Tomei vincono meritatamente in trasferta e restano nei piani alti della classifica: al Cecconi il risultato finale è 1-5



MONTEROTONDO - SPES MONTESACRO 1-5
MARCATORI
Pasqualoni 4'pt (S), Touzahouin 17'pt (S), Di Pietro 9'st (S), Nazzaro 20'st (S), Guglielmi (S), Montagno 35'st (M)
MONTEROTONDO Gobbi, Figliolini (25'st Territo C.), Campelli (25'st Cupelli), Montagno, Di Livio (30'st Maggi), Quintino, Ferrara, Morlacchetti, Persichetti, Bontempi (1'st Donati), Delle Fave PANCHINA Territo F., Guardigli, Angelini, Molinari ALLENATORE Marrone
SPES MONTESACRO Valente (10'st Kasa), Caggia (20'st Di Matteo), Di Cesare, Bastreghi, Santoni, Donati (20'st Greco), Macchiaroni, Pasqualoni (10'st Torzulli), Touzahouin (10'st Nazzaro), Stazi, Scarfone (2'st Guglielmi) PANCHINA Di Pietro ALLENATORE Tomei
NOTE Espulsi Morlacchetti (M), Persichetti (M) Ammoniti Territo C. (M)

La squadra di Tomei vince al CecconiLa Spes Montesacro si impone meritatamente sul campo del Monterotondo e resta nei piani alti della classifica, al termine di una gara nervosa, in cui forse gli eretini vengono penalizzati eccessivamente dalle decisioni arbirtali. I gialloneri mostrano sin dalle prime battute la tanta voglia di tre punti e dopo solo quattro giri di orologio si portano in vantaggio: sugli sviluppi di un calcio d'angolo la sfera termina sui piedi di Pasqualoni che lascia partire il diagonale sinistro che si infila sul secondo palo. Gli ospiti insistono e tengono in apprensione la difesa locale, fino al 17' quando trovano il raddoppio. Touzahouin è caparbio nell'inseguire un lungo lancio dalle retrovie e lesto nell'approfittare dell'indecisione tra difensore e portiere, rapida zampata di destro che trafigge Gobbi per la seconda volta. I piani del Monterotondo si complicano ulteriormente alla mezz'ora quando Morlacchetti, a giudizio dell'arbitro, eccede nelle proteste per un rigore non concesso in precedenza e rimedia il rosso. La reazione eretina al 34' con la girata di Ferrara, Valente è ben appostato e non si lascia sorprendere.

Nei primi minuti della ripresa il Monterotondo prova a cercare il gol per riaprire i giochi. Delle Fave recupera palla e va al tiro dalla distanza ma non centra lo specchio della porta. Gli ospiti però non si scompongono e al 9' mettono l'ipoteca sul successo quando Di Pietro è abile nel risolvere la mischia su corner ribadendo in rete il salvataggio sulla linea di Angelini. Si scaldano gli animi dei padroni di casa 2' più tardi, quando il direttore di gara sventola un altro rosso, stavolta per Persichetti a seguito di un entrata in ritardo. Decisione forse troppo severa che fa infuriare il tecnico eretino. La Spes di contro continua a segnare: al 20' è splendido il sinistro a giro sul secondo palo di Nazzaro, che si infila sotto l'incrocio dei pali e vale lo 0-4. Alla mezz'ora arriva anche il quinto sigillo ospite; Torzulli assiste magistralmente Guglielmi che controlla, entra in area e con un diagonale chirurgico batte Gobbi. Pochi istanti dopo ancora la Spes minacciosa, la conclusione di Di Pietro viene deviata, Kasa si salva con l'aiuto del palo. Nel finale l'orgoglio del Monterotondo. Montagnola prima si vede chiudere lo specchio da un ottimo intervento di Kasa, ma pochi istanti dopo lo infila con una bella punizione sul palo opposto, rendendo meno pesante il passivo.