Notizie

La Top 5: ecco i migliori 2002 della settimana

Andiamo alla scoperta dei giocatori che si sono meritati un posto nel gruppo dei migliori dopo la nona giornata di campionato



Ritorna il nostro appuntamento settimanale con i cinque ragazzi maggiormente distintisi nel weekend.   


Dlf CivitavecchiaLuciani (DLF Civitavecchia) Ancora lui, il grande bomber dielleffino. Anche stavolta determinante per i suoi, rendendosi protagonista indiscusso nella gara con il Rieti. Nel primo tempo si mette in mostra partecipando all’azione che avrà come epilogo il goal di Cuomo, ma sarà la seconda frazione di gioco il reale momento della consacrazione. Il numero nove cercherà più volte la rete difesa da Conti, trovandola due volte dalla distanza, di cui una colpendo al volo. Classe e grinta. 


Di Battista (Massimina) Dove lo metti, lo metti; lui gioca sempre bene.  In difesa? A centrocampo? Non importa. E’ un leone, contro la Roma, combatte con le unghie e con i denti, spezza la manovra avversaria, rilancia velocemente quella della sua squadra. Non c’è differenza tra lui e gli avversari. Grande prestazione la sua (senza nulla togliere a quella, altrettanto ammirevole dei suoi compagni), peccato solo per l’esito finale. 


Panza (Certosa) Vianello: Savio 1, Certosa 0. E’ il risultato finale? No. E’ solo l’inizio. Non è da tutti infatti sconfiggere la squadra di Iacovolta, figuriamoci rimontarla. Eppure, il Certosa riuscirà nell’impresa e una buona parte del merito va riconosciuta a Panza. L’attaccante si mostrerà infatti fondamentale nel guadagnare la punizione che porterà al momentaneo pareggio, per poi siglare personalmente la rete del definitivo 1-2 nel secondo tempo. Gli spetta un riconoscimento in più per la determinazione e lo spirito di sacrificio mai eclissati sinora; nemmeno nell’iniziale periodo buio delle prime giornate. 


Canciani (Lodigiani) Era stato fra i migliori anche nel match con l’Urbetevere. Le qualità rimangono le stesse, come Frosinoneanche la continuità nell’esprimerle: abilità nell’affrontare l’uno contro uno, attenzione nel movimento senza palla, e la testa, sempre lucida, nell’impostar gioco. Fondamentale, affidabile e ben visibile la sua presenza nel big match con la Lazio. 


Luciani P. (Frosinone) Il girone B è duro, si sa, popolato da grandi potenze, tutte pronte ad approfittare di un eventuale passo falso di chi precede. Il Frosinone rischia un po’ stavolta, impiega più del solito per andare in vantaggio mentre il cronometro scorre inesorabile. Camelio e Simone non sfigurano in partita ma non possono neanche risolvere sempre la situazione. Così, sarà Luciani a raccoglierne l’eredità: ben tre goal siglati negli ultimi dieci minuti di gara. Non è roba per tutti. Pierluca è bravo a mantenere il sangue freddo e di colpire quando chiamato in causa. Non può che essere l’eroe di giornata.