Notizie

La Top 5: ecco i migliori 2002 della settimana

Andiamo alla scoperta dei giocatori che si sono meritati un posto nel gruppo dei migliori dopo la dodicesima giornata di campionato



Ritorna il nostro appuntamento settimanale con i cinque ragazzi maggiormente distintisi nel weekend.    


(Foto©DelGobbo)Carlucci (Savio) La formazione allenata da Iacovolta è riuscita a compiere l’impresa che tutte le altre hanno fallito: fermare la Roma. Vittoria di misura con i giallorossi, ma sufficiente a rimettere in discussione il trono del girone A. Quell’unico goal di margine porta la firma di Carlucci, splendida individualità, capace di esultare contro la capolista nel finale di primo tempo. Meriterebbe un premio anche solo per l’inestimabile importanza della marcatura, ma considerando le circostanze di realizzazione, quel coast to coast palla al piede prepotente, orgoglioso, eroico… impossibile negargli il più sincero applauso possibile. 


Orlandi (Lazio) Un altro eore rivoluzionario, autore di una doppietta che affonda definitivamente la corazzata Frosinone. Non sarà lui a trovare la rete del primo vantaggio (conquistato da Pingitore sugli sviluppi di un corner), ma ha il grande merito di confermare la superiorità laziale e mettere in banca il risultato. Prima procacciando e trasformando un calcio di rigore, poi colpendo in rete su cross di Bertini. Ragionando in particolare sul secondo episodio, lo sbilanciamento di cui è vittima il giocatore prima di battere in rete rappresenta un ulteriore motivo di lode. 


Papa (Tor Tre Teste) Una gran giornata per la formazione del Candiani, che torna con personalità alla vittoria contro una signora squadra come la Polisportiva Carso. E che vittoria: un tondo 0-4, che porta per il 75% la firma di uno strepitoso Papa. Rapace per tre volte sotto la porta difesa da Fieramonti, l’attaccante rossoblu si rilancia alla grande in classifica marcatori: i presupposti per dar fastidio nel girone di ritorno ai piani alti del gruppo dei migliori bomber, ci son tutti. 


Arcella (Tor di Quinto) Chiudiamo con due ottimi difensori centrali. La formazione di Via del Baiardo sconfigge senza affanni la Fortitudo Calcio Roma, confermando il suo rilancio in classifica.  Bella, pulita e di spessore la prestazione di Arcella: solita diga, oltre lui non filtra nulla. Si conferma autore di splendide punizioni, sempre insidiose  prescindere dal posizionamento della sfera. Ma citiamo un episodio chiave della sua gara: l’elagante destreggiarsi palla al piede in mezzo a ben tre giocatori avversari in prossimità dell’area del Tor di Quinto. Un sangue freddo straordinario. 


Zanella (Vigili Urbani) Nel brillante esordio di Massimo Izzi sulla panchina del Vigili Urbani, concomitante con la vittoria per 3-0 ai danni del DLF Civitavecchia, Zanella è uno dei principali protagonisti. Una prestazione importante, quella del centrale difensivo giallorosso: solido in fase di copertura, preciso e propositivo in quella d’impostazione, dimostra carisma e qualità di guida anche nel rapportarsi con i compagni. C’è senza dubbio la sua impronta nell’assenza di gravi pericoli in area di rigore durante la gara più recente.