Notizie

La Top 5: ecco i migliori 2002 della settimana

Andiamo alla scoperta dei giocatori che si sono meritati un posto nel gruppo dei migliori dopo la tredicesima giornata di campionato



Ritorna il nostro appuntamento settimanale con i cinque ragazzi maggiormente distintisi nel weekend.    



Vigor Perconti (Foto©DelGobbo)

Taricone (Vigor Perconti) Bella prestazione del giocatore blaugrana, brillante anche se per poco. Vittima di un risentimento muscolare, infatti, è costretto ad abbandonare il campo prima del dovuto; ma è suo il merito del primo goal in finale di primo tempo, quello che spiana la strada ad una Vigor Perconti meno padrona del campo rispetto al previsto. Dotato di una notevole agilità, si dimostra più volte utile nel far progredire l’azione per vie verticali; freddo, poi, quanto basta nell’episodio dello zero a uno.



Vincenzi (Polisportiva Carso) Il Frosinone cade per la seconda volta di fila, per la prima in assoluto in casa. A infliggergli la sconfitta è la Polisportiva Carso, che sorprende e conquista i tre punti più pesanti sinora, a tre minuti dal termine dei tempi regolamentari. Bravo, ancora una volta, Vincenzi. Grande incisività, grande carattere: segna il goal del momentaneo pareggio e fa risuonare una traversa che si rivelerà essere l’assist per il definitivo 2-3 firmato Ciervo. La vetta della classifica dei bomber è sempre più sua.



Paolini (Tor di Quinto) Tra le file del pregevolissimo reparto difensivo di Via del Baiardo, Paolini si distingue nella trasferta da vincere con la Totti Soccer School. Prezioso il suo contrbuto al gioco collettivo, ha a disposizione un bel passo e lo sfrutta al meglio. Generoso e preciso nel crossare, è bravo infine a farsi trovare nel posto giusto e al momento giusto, quando giunge per lui l’occasione imperdibile per lo zero a quattro.



Consorti (Ladispoli) Ha un solo tempo a disposizione per mettersi in mostra e ci riesce eccome: al 15’ della ripresa, bella e letale la sua azione solitaria che termina con il goal del vantaggio del Ladispoli. Era quel che serviva per sbloccare l’uno a uno con il Certosa. Grazie all’intuizione di Consorti, Falappa festeggia la sua prima vittoria, decisiva in chiave salvezza.



Del Bono (Fortitudo Calcio Roma) Guai a chi dice che gli zero a zero possono essere solo amari. Perchè, per la Fortitudo Calcio (Foto©DelGobbo)Fortitudo, squadra che attraversa un momento di difficoltà, non aver subito goal da una formazione come l’Accademia, celebre, appunto, per il potenziale offensivo, equivale davvero ad una vittoria. Diamo un piccolo riconoscimento a capitan Del Bono, bravo nell’intendersi con i compagni, contribuisce attivamente al contenimento degli assalti avversari.