Notizie

La Top 5: ecco i migliori 2002 della settimana

Andiamo alla scoperta dei giocatori che si sono meritati un posto nel gruppo dei migliori dopo la terza giornata di campionato



Tanti goal decisivi in questo terzo appuntamento stagionale, fondamentali per garantire continuità di rendimento alle squadre in corsa verso l’alto. Tra chi è autore di reti pregiate, chi di fondamentali, chi di numerose e chi di una bella prestazione seppur priva di marcature, scopriamo chi si è guadagnato un posto tra i 5.  


(Foto©DelGobbo)DE STEFANO (Massimina) Uomo chiave nella partita con il Certosa. Veloce, tecnico e dirompente: sgomina la difesa viola in continuazione. Meriterebbe un posto nel gruppo dei migliori a prescindere dai goal; la sua doppietta, con la quale mette in mostra qualità da centravanti, non fa altro che coronare la sua prestazione.  


TADDIO (Romulea) La sua squadra non vince, ma combatte e perde con onore nella gara con l’Accademia Calcio Roma. Doppietta per il numero otto: ha il merito di sbloccare il risultato nel primo tempo ma, soprattutto, confeziona dieci minuti più tardi il secondo goal su punizione dalla distanza. Un capolavoro che va a confermare le doti balistiche del ragazzo, già intraviste nel precampionato. 


SIMONE (Frosinone) Decisivo in gara con l’Albalonga, l’attaccante della formazione ciociara sblocca il risultato, conquista il raddoppio e chiude i conti nel finale con la rete del definitivo 5-0. Ah, da non dimenticare: una tripletta che lo lancia in alto in classifica marcatori, a divedersi il primo posto, per ora, con Papa. 


BARONIO (Futbolclub) L’unico goal di Cinecittà Bettini - Futbolclub porta la sua firma. Una rete decisiva, perchè consente alla sua squadra di centrare il secondo successo di fila; e di pregio, poichè conquistata grazie ad un pallonetto freddo e preciso ad ingannare Curti. 


ORTENZI (Ostiamare) Manca il suo nome tra i marcatori della prima, fondamentale vittoria dell’Ostiamare. Ma poco importa: il centrocampista contribuisce con sostanza e personalità alla costruzione sia del gioco, sia della definitiva vittoria dei biancoviola. Quello con il goal è un appuntamento sfiorato più volte dalla distanza: sarà per la prossima volta.