Notizie

La Tor Tre Teste è seconda, il Savio si riprende il terzo posto in classifica

Salto in classifica di rossoblu e azzurri. Nel Girone A retrocedono matematicamente Unipomezia e Montefiascone



La ventitreesima giornata, l’ultima prima della sosta per la Santa Pasqua, ci regala due novità importanti per quanto riguarda i piani alti di entrambi i Gironi. Il prossimo finesettimana dunque i Giovanissimi Fascia B Elite classe 2001 non giocheranno in campionato, ma quattro compagini, Nuova Tor Tre Teste, Roma, Lazio e Frosinone, saranno impegnate in due manifestazioni, la prima nel 34esimo Torneo Daniele Pecci, le altre tre nel I Memorial Donato Papa.

GIRONE A

Rossoblu secondiNel match più interessante di giornata l’Atletico 2000 frena la corsa dell’Urbetevere: al Catena finisce 2-2 dove per i biancorossi segnano Vagnoni e Corrado, mentre per i gialloblu Canestrelli e Chilà. Il pareggio costa caro a Brunelli&co., i quali vengono sorpassati in classifica dalla Nuova Tor Tre Teste, neo-seconda classificata e tennistica in casa del Montefiascone, dove la gara termina 0-6 con la doppietta di Del Mastro e le reti di , Buongarzoni, Turco, Marianelli e Preti. La Lazio centra la quinta vittoria consecutiva e supera 0-2 l’Aurelio F.A. grazie alla reti di Di Fazio e Napolitano. Per i granata adesso sono sei le sconfitte ininterrotte, fattore che ha portato la società ad operare un cambio sulla panchina, il sesto in stagione dopo quelli di Certosa, Anziolavinio, San Cesareo, Vigili Urbani ed Aprilia, con Ashour che sostituisce Vergine.

Perconti in crescitaLa Vigor Perconti guadagna un punto sulla terza posizione, sfruttando la frenata dell’Urbe e sconfiggendo 0-2 la Romulea: al Campo Roma ci pensano Di Bari e Bruno a regalare a Scaringella la seconda gemma di fila, alimentando la speranza di approdare ai play-off. Un gradino dietro vince anche l’Ostiamare, che soffre in casa contro il Vigili Urbani, ma alla fine si impone 3-2: il registro marcatori segna i gol di Scaccia, Monfreda e Bello, che vanificano quelle biancorosse di Colazza e Tonelli.

In conclusione, la Totti S.S. compie un altro passo verso la salvezza trovando un’importantissima vittoria contro il Ladispoli, sconfitto 2-1 al Longarina ed a cui in basta il gol di Buonanno a fronte della realizzazioni di Masoud e Olivetti; Unipomezia – Massimina finisce 1-1, rete locale di Cafini ed ospite di Latteri, risultato che condanna i pontini, accompagnati dal Montefiascone, alla retrocessione nei Regionali B.


GIRONE B

Savio di nuovo terzoCome due settimane fa, il Savio sfrutta la frenata di una pretendente alle finali e si piazza la terzo posto in graduatoria. Gli azzurri trionfano 0-5 in casa del Calcio Sezze grazie ai sigilli di Belardi, doppietta, Scognamiglio, Pesarin e Kammou, e si portano sul podio sfruttando il pareggio del Frosinone. I ciociari confermano incostanza e disattenzioni e pareggiano 3-3 sul campo del Futbolclub: match avvincente a via del Baiardo, dove per gli orange vanno a bersaglio Impallomeni, Pietrobattista e Morgantini, mentre per i canarini De Carolis, Savo e Grandi. Appaiato al team di Penna a quota 43 punti, appena uno sotto il Savio, si trova il Tor di Quinto, che getta l’Aprilia in crisi condannandola alla quarta caduta consecutiva: l’1-4 con cui i ragazzi di Schiavi si impongono a via delle Valli è opera di Zorli, Spizuoco, Furia e Testa, mentre Mercuri realizza il gol della bandiera pontino.

Certosa, impresa sfiorataLa Roma trova la vittoria più sofferta della sua stagione, e lo fa contro un Certosa rinato da due mesi a questa parte: a Trigoria finisce 3-2, con i giallorossi costretti a rimontare le reti di Miglio e Maregrande con la doppietta di Di Bartolomeo e l’acuto del solito, prezioso, Riccardi. La Roma di D’Andrea, avendo già raggiunto il suo obiettivo tre settimane fa, è scesa in campo con solo due titolari, ma è apparsa comunque, come nella precedente gara in casa del Tor di Quinto, un po’ meno brillante. Potrebbe approfittare della situazione, unicamente per ridurre il distacco, la Lodigiani, che cala il tris sul Cinecittà Bettini, 3-0 siglato da Coccia, Meschini e Giorgio, e consolida la sua seconda posizione.

L’uragano Polisportiva Carso si abbatte sul povero Tor Sapienza, a serio rischio retrocessione: i pontini stravincono 7-0, mattatori Turchet, tripletta, De Angelis, doppietta, Gabrielli e Guerriero. Infine continua il momento magico del San Cesareo, che, usufuendo della cura Torcolini, centra la terza gioia di fila e si avvicina al sogno salvezza espugnando di misura il Bruschini, 0-1 a firma Tozzi, tana dell’Anziolavinio.