Notizie
Categorie: Dilettanti - Eccellenza

La Vigor Acquapendente fa bottino pieno con Saleppico, Civitavecchia ko

Massimo risultato con il minimo sforzo per la formazione di Fatone, con i nerazzurri che meritavano quantomeno il pari



CIVITAVECCHIA – VIGOR ACQUAPENDENTE 0-1

MARCATORE
27' st Saleppico   

CIVITAVECCHIA Paracucchi, Bangrazi, Brunetti, Barluzzi, Ianzi, Sacripanti, Giambi, Barra, Hasa, Elisei, Yamani (41' st Di Marco) PANCHINA Notari, Castauro, Roccisano, Mariani, Pierri, D'Amore ALLENATORE Del Principe (Insogna squalificato) 

VIGOR ACQUAPENDENTE Barbabella, Laezza (1' st Navarra), Viviani, Tonelli, Nucera (28' st Franchitti), Avola, Valentini, Colonnelli, Danieli, Guidotti (12' st Zammarchi), Saleppico PANCHINA Pasquini, Canavacciolo, Fini, Petrelli ALLENATORE Fatone 

ARBITRO Falasca di Pescara 

ASSISTENTI Aucello di Roma 2, De Angelis di Roma 2 

NOTE Ammoniti Barra, Navarra   

Fatone, tecnico dell'AcquapendenteNella sesta giornata del campionato di Eccellenza girone A il Civitavecchia, cede armi e punti alla Vigor Acquapendente: al Fattori i gialloblù vincono 1-0. Insogna (in tribuna per squalifica) presenta Bangrazi esterno basso a destra, Yamani trequartista, Elisei attaccante e soprattutto Barra in cabina di regia sin dal primo minuto. Roccisano dà forfait per infortunio e Barluzzi reduce da una nottata con problemi gastrointestinali non è al meglio ma stringe i denti e va in campo, anche Hasa è claudicante per un improvviso mal di schiena avvenuto nel riscaldamento. Fatone si abbottona in un prudente 4-5-1 dove Saleppico e Guidotti hanno facoltà di tramutare in un più spigoloso 4-3-3 quando si presenta l'occasione. Eccetto una sortita di Guidotti al 3' e Danieli al 6' è la compagine locale a far la partita in maniera propositiva. Dal 4' al 29' si registrano ben 5 occasioni importanti per i nero azzurri. Al 4' Yamani calcia a porta sguarnita ma trova l'opposizione di un difendente, dopo solo un minuto Barra tira preciso a rete ma la sua conclusione viene attutita dalla folta retroguardia gialloblù, al 16' sempre Barra coglie il palo esterno da posizione favorevole. Ci prova poi Hasa, che al 17' trova sulla strada per la gloria Barbabella e quindi Yamani che, imbeccato da Hasa esita e da 3 metri non trova il fendente vincente. Sul finale di tempo Barluzzi fallisce da pochi passi il vantaggio parziale, siamo al festival delle occasioni dilapidate dove il Civitavecchia è regina. Nella ripresa è ancora il Civitavecchia a spingere sull'accelleratore con veemenza, al 50' ed al 51' Hasa viene stoppato ancora una volta dal tremendo numero uno Barbabella, poi la Vigor esce dalla tana e con Saleppico al minuto numero 53 spaventa un attento Paracucchi che, si erge a muro su un tiro a giro potente del numero 11 viterbese. Giambi coglie un palo al 63' e dopo 60 secondi Yamani si fa neutralizzare da Barbabella, poi al 73' la svolta per gli ospiti: punizione a due dal limite che Saleppico tramuta in rete grazie ad un destro impeccabile che va ad infilarsi sotto l'incrocio dei pali. È un gancio troppo duro da assorbire per i nero azzurri che, crollano al tappeto fragorosamente nonostante un onorevole forcing finale improduttivo, l'incantesimo avverso di via Bandiera prosegue, quasi una stregoneria a questo punto.