Notizie
Categorie: Dilettanti - Promozione

La Vigor Perconti acciuffa la Semprevisa in extremis

La formazione di Carpineto Romano va in vantaggio con Figlioli, ma viene ripresa da Nicolini



14a Giornata
1 - 1

Figlioli con la maglia del Città di CiampinoDue minuti dalla tanto agognata vittoria,centottanta secondi dal primo successo fuori casa. E’ il 94’, è il quarto dei sei minuti di recupero. Punizione assegnata alla Vigor Perconti, Iemma alla battuta. Pallone che spiove dalla sinistra e che viaggia verso il centro dell’area. Cuomo alla smanacciata per allontanare la sfera, ma come nei peggiori finali di gara ecco Nicolini, terzino in posizione avanzata come ultimi minuti d’assedio richiedono, a colpire la Visa nel cuore. Destro di controbalzo dal limite dell’area,di mezzo esterno diretto al primo palo,gol dell’1-1 e un punto assegnato a ciascuno. Buca la gomma a pochi metri dal traguardo la Semprevisa di mister Scarfini che all’esordio torna con un punto,dal Vigor Sporting Cente, tutto sommato positivo come gli applausi dei tifosi carpinetani,destinati alla squadra, stanno lì a testimoniare. Lotta e sudore come situazione richiedeva poi la stanchezza a farsi sentire e l’inferiorità numerica,dovuta all’espulsione di Drogheo,a pesare sulle spalle degli ospiti. Apertura firmata Vigor al 7’ con un pallone che sbuca all’interno dell’area su cui prima interviene Rossi per la battuta e su cui poi è Cuomo a mettere le mani per sbarrare la porta. Poco reattivo l’altro guardiano Corso a metà prima frazione,ingannato dalla conclusione di Coluzzi che gli sfugge di mano. Poche emozioni nel primo tempo,la più grande,la più decisiva cade al 35’. E’ Flamini che sistema con cura il pallone per il calcio di punizione. La posizione è defilata,la corsia è quella di destra per indirizzare il pallone a centro area. Il cross che nasce è teso e ben calibrato e diretto sul piede destro di Figlioli. In corsa senza farsi pregare ecco la botta precisa e diretta sul primo palo. Ci pensa l’ex centrale del Lariano,vestito da bomber,a sbloccare ed effettuare il sorpasso griffato Visa. Poco ci manca alla fine dei primi quarantacinque e il raddoppio arriva,ma è solo un miraggio. L’illusione ottica inganna i tifosi carpinetani e Flamini bravo ad intercettare il pallone a centrocampo e tentare il pallonetto a scavalcare Corso fuori dai pali. Per poco la magia non riesce,il risultato rimane invariato. Nel secondo tempo si riaccende l’asse Flamini-Figlioli,punizione e capocciata terminata lontano dal palo. L’11’ è il minuto dell’occasione del numero 11 Rante il cui corss è preda di Cuomo.Larga invece la punizione di Guarnieri all’altezza del 56’. La squadra di Bellinati però sale di baricentro e di fiducia, gioca spesso lontano dalla sua porta. Il bersaglio da colpire è il rettangolo di pali guardato a vista da Cuomo che deve toccare in angolo la velenosa punizione di Rante. Campanella appena entrato si guadagna,al 79’, l’angolo su cui è Di Paolo a sbucare di testa,con l’ex portiere del Boville ancora a far suo il pallone. Negli spazi offerti al contropiede biancoverde si butta D’Avino che si fa strada sull’out di destra,entra in area e suggerisce per Gurgui che,contrastato da un difensore,non riesce ad inervenire. Al 49’ Nicolini rimette tutto in parità prima che l’arbitro emetta gli ultimi fischi del 2015. Il campionato di Promozione tornerà a vivere la sua seconda parte il 3 gennaio con le prime gare del nuovo anno. La Semprevisa dovrà prolungare la striscia positiva, Scarfini se la dovrà vedere con Paolo D’Este ed una Vjs Velletri che sembra aver smarrito la bussola.