Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Regionali

La Vigor Perconti prende anche Pompili e Luparelli. Zannino: "Il nostro è il girone di ferro"

Il tecnico rossoblu pensa già alla stagione alle porte: "Il nostro obiettivo sono i play off, ma sarà dura. Sorteggio sfortunato anche in Coppa Lazio"



Marco ZanninoUn mercato importante, che si è chiuso con gli innesti di Matteo Luparelli, laterale ex Anni Nuovi Ciampino, Palestrina e L’Acquedotto, e Mario Pompili, laterale difensivo ex Futsal Appia, Olimpus e Aloha; un nuovo tecnico, quel Marco Zannino, che porta la sua grande esperienza e abitudine a condurre campionati di lotta e di vertice; rinnovate ambizioni per una società, che da sempre primeggia nel calcio giovanile e che vuole farlo anche nel calcio a 5. Sulla strada della Vigor Perconti, però, ci sarà un girone di ferro nel quale sono state inserite formazioni quali Tor Tre Teste, Am Frosinone, Cisco Roma, senza sottovalutare le trasferte alle porte di Roma, che nascondono sempre numerose insidie, compresa la pericolosa sfida di Fondi, dove la Vigor giocherà il primo turni di Coppa Lazio. E’ quindi un mister Zannino già concentrato e consapevole dei pericoli che attendono la sua formazione.


Mister, con gli arrivi di Luparelli e Pompili si è chiuso il mercato?

Si. Siamo al completo, poi eventualmente vedremo il da farsi. Adesso è importante recuperare qualche giocatore che si sta portando dietro qualche piccolo fastidio muscolare.


Siete stati inseriti nel girone C. Sarà una lotta a due con la Tor Tre Teste?

Non credo. Il nostro è un vero e proprio girone di ferro, che comprende diverse squadre ben attrezzate. La Tor Tre Teste si è rinforzata tantissimo e sarà dura da battere, ma non bisogna dimenticare il Frosinone, che è un’ottima formazione, né la Cisco Roma di Tavano. A loro bisogna poi aggiungere tutte le squadre come Colleferro, Gavignano, Rocca Di Papa, per citarne alcune, che non regalano mai niente a nessuno.


Qual è il vostro obiettivo?

I play off sono il nostro obiettivo stagionale.


In Coppa Lazio non vi è andata certamente meglio.

Siamo capitati con il Gymnastic Studio Fondi, una trasferta lunghissima contro una squadra che lo scorso anno è retrocessa dalla C1 attraverso i play out. In estate, inoltre, non solo non hanno ridimensionato la rosa, ma si sono anche rinforzati. Penso ci sia capitato l’accoppiamento peggiore possibile.


Il tecnico e il presidente Matteo PercontiIn campionato invece esordirete contro il Meeting Genzano. Che gara si aspetta?

In panchina hanno mister Di Fazio, che ho allenato ai tempi dell’Under 21 del Genzano e che ha fatto parte del mio staff al Divino Amore. Lo scorso anno hanno vinto il campionato di D quasi a punteggio pieno e sarà una sfida da non sottovalutare. Non possiamo rilassarci, ma penso sarà così contro ogni avversaria.


Finora avete disputato già diverse amichevoli, anche con squadre di categoria superiore. Qual è il bilancio
?

Dobbiamo ancora lavorare molto, ma non mi posso lamentare. I ragazzi ci mettono l’impegno e si applicano al meglio, ma dobbiamo ancora crescere molto.