Notizie
Categorie: Dilettanti - Promozione

La Vigor Perconti rallenta la capolista Capena in un match dalle poche emozioni

La formazione di Bellinati impone il pareggio alla prima della classe di mister Caratoni: 0-0 l'inevitabile risultato finale



VIGOR PERCONTI - CAPENA 0-0

VIGOR PERCONTI Dimasi 5.5, Nicolini 5.5, Pomposelli 5.5, Di Ruzza 5, Moro 5.5, Borgia 6, Caverni  5, Perfili 5, Piccone 5, Di Bari 5, Provaroni 5.5 (27’st Piccolo 5.5) PANCHINA Patano, Lisari, Zampolini, Sambruni, Luce, Campanella ALLENATORE Bellinati

CAPENA Munelli 6, Bruschetti 5.5, Banu 5.5, Camponeschi 6, Benda 6, Camplone 5.5, Tocchi 5 (13’st Antonini 5), A. Bizzarri 5 (26’st Urbanetti s.v.), Barbetti 5.5 (23’st Marzicola s.v.), Fontinovi 6, Mechelli 6. PANCHINA Severini, Salerno, Maggi, D'Ambrosio, N. Bizzarri ALLENATORE Caratoni

ARBITRO Sansotta di Civitavecchia 4 

ASSISTENTI Atta Alla di Roma 1 e Giudice di Frosinone

NOTE Ammoniti Pomposelli, Banu Angoli 3-3. Rec. 0’pt; 4’st


Image titleFinisce senza reti e senza grosse emozioni il match fra la Vigor Perconti ed una delle tre capolista del gir. B di Promozione, ovvero il Capena di Fontinovi, allenato da Caratoni. Un match condizionato da un abitraggio non sempre all'altezza della situazione. Detto ciò, però, va anche raccontata la tutt’altro che efficiente giornata della formazione di casa che, benché sia dotata di una rosa estremamente giovane e fin da inizio stagione attanagliata dagli infortuni, avrebbe potuto sicuramente giocare a calcio e magari tentare di vincere la sfida. Non che il Capena abbia fatto molto di più, ma probabilmente i biancorossi ospiti hanno giocato maggiormente da squadra e questo ha fatto la differenza. Il primo tempo è caratterizzato dai tentativi di Barbetti (7’) e Fontinovi (14’) per la prima della classe, con esiti ben diversi da quelli sperati. L’unico vero spunto in avanti dei padroni di casa arriva invece al 34’ con la conclusione di Di Bari dall’interno dell’area, su assist di Provaroni dalla destra: pallone deviato in corner. I blaugrana crescono nel secondo tempo ed all’8’ costruiscono una buona occasione da goal con Di Bari, il cui destro termina a lato. Due minuti più tardi, un Caverni certamente non in forma, calcia incredibilmente alto da ottima posizione su assist di Provaroni. L’occasione più limpida della seconda frazione di gara arriva però al 21’, con la traversa colta da Borgia a due passi da Munelli. Nel finale, Bellinati sceglie la carta Piccolo in luogo di Provaroni, per cercare di vivacizzare l’attacco, ma purtroppo oggi le gambe e la testa non hanno girato e non c’è stato nulla da fare. Un punto a testa che smuove semplicemente la classifica, nulla di più.