Notizie
Categorie: Dilettanti - Promozione

La Vigor Perconti torna al successo: tre schiaffi rifilati al Football Riano

Tutto nella parte finale della ripresa: sblocca Borgia, poi vanno a segno Provaroni e Piccolo



VIGOR PERCONTI-RIANO  3-0  

MARCATORI 34’st Borgia; 41’st Provaroni; 43’st Piccolo 

VIGOR PERCONTI Dimasi 6, Vitolo 6.5, Forte 6.5, Di Paolo 7, Moro 7, Borgia 7, Campanella 6.5 (1’st Provaroni  7), Perfili 6.5, Caverni 6 (29’st Piccolo 6.5), Di Bari 6, Amici 6 (42’st Luce s.v.).  PANCHINA Patano, Nicolini, Zampolini, Sambruni. ALLENATORE Bellinati 

FOOTBALL RIANO Botti 6, Vita 4.5, Grassi 5, Spunta 5.5, Vinella 6, Feliziani 5.5, Del Brocco 5 (1’st Pagliuca 6.5), Ruberto 6 (11’st Cantoni 6), Novelli 6, Boldrighini 6, Graf 5 (1’st Fiorelli 5.5). PANCHINA Pulzella, Zinna, Ventura, Bruni, Di Pietro ALLENATORE Cicinelli 

ARBITRO Lupoli di Latina 5.5 

ASSISTENTI Bruni di Frosinone 5.5 e Ferrentino di Ostia 5.5 

NOTE Espulsi Vita (R) al 9’st per somma di ammonizioni; Botti (R) al 35’st per blasfemia. Ammoniti Spunta, Provaroni. Angoli 7-2. Recupero 0’pt; 0’st

La rete di BorgiaLa Vigor Perconti torna al successo dopo qualche settimana di astinenza, nelle quali i blaugrana hanno raccolto un solo punto nel confronto interno con il C. di Monterotondo a fronte di due ko esterni contro Guidonia e Cantalice: nel match interno con il Riano di Cicinelli i romani trovano i tre punti soltanto negli ultimi dieci minuti di un’intera gara giocata pressoché integralmente nella metà campo avversaria, che per via di un Botti in gran forma ed anche per colpa della sfortuna e della non felicissima lucidità sotto porta, che non ha consentito al sodalizio di Via Giordani di sbloccare precedentemente. La sfortuna continua ad accanirsi sul tecnico Bellinati, con l’aggiunta di nomi pesanti all’ “esercito” di infortunati che affollano l’infermeria del “Vigor Center”, soprattutto dopo l’ultima partita giocata in terra reatina contro il Cantalice: agli storici Di Ruzza, Brisciana, De Luca si sono aggiunti gli sfortunatissimi Scalabrin, Guglielmi e Graziani che hanno rimediato infortuni più o meno seri (quello del difensore è certamente il più grave, con rottura di tibia e perone, ndr), più il bomber Piccone che ne avrà per qualche settimana. 

I padroni di casa ci provano fin da principio, con un Campanella voglioso di far bene e che crea non pochi grattacapi alla retroguardia ospite. Botti super al 15’ quando vola letteralmente a deviare in corner una punizione ben calibrata da Caverni. L’estremo difensore rianese si ripete al 31’ negando la gioia del goal a Di Bari. Occasionissima Vigor in apertura di ripresa, con la traversa colpita dal neo entrato Provaroni al 5’ a Botti battuto. La partita cambia inesorabilmente volto quattro giri di lancette più tardi, quando per un fallo nei pressi della tribuna centrale, Vita rimedia il secondo cartellino giallo e lascia così il Riano in inferiorità numerica. Al 14’ ci prova Perfili, ma la sua conclusione mancina termina a fondo campo. Sembra di rivivere le emozioni (poche a dir la verità n quella circostanza) del precedente confronto interno con gli eretini di Monterotondo Scalo, con un grigio pareggio che aleggia sopra il sintetico di Colli Aniene. Ma proprio quando tutti pensavano all’ennesima occasione persa dai ragazzi di Bellinati, ecco giungere un pallone ottimo al centro dell’area su assist di Amici, con Botti che riesce soltanto a toccare e “mandare” sui piedi di  Borgia, che di piatto sinistro deposita in rete, per il vantaggio dei blaugrana. Subìto il goal, saltano un po’ i nervi ai giocatori del Riano, con il pur bravo Botti che si lascia scappare una frase irripetibile e ben udita dall’arbitro pontino che lo manda anzitempo negli spogliatoi: Riano in nove uomini e con Pagliuca costretto a “vestire” i panni dell’estremo difensore. Un cognome che evoca ricordi dolci ai tifosi di Samp ed Inter, ma quello rianese gioca in realtà nel ruolo di attaccante. La Vigor chiude i conti soltanto nel finale, con il delizioso pallonetto di Provaroni al 41’ ed il piattone di Piccolo due minuti più tardi, che fissano così il punteggio finale sul 3-0 per la Vigor Perconti che può tornare a sorridere per aver preso nuovamente confidenza con la vittoria ed aver risistemato un po’ le cose in classifica, malgrado questa non sia mai stata sostanzialmente negativa, ma era comunque importante alimentarne il bottino a livello di punti. Viceversa, il Riano resta sempre in fondo alla graduatoria, a braccetto con il Fiumicino e nella prossima gara casalinga dovrà anche fare i conti con le squalifiche di Botti e Vita.