Notizie
Categorie: Dilettanti - Serie D

La Viterbese saluta la coppa, il Foligno passa ai rigori

Risultato amaro in terra umbra: gialloblu avanti con Belcastro, pari a dieci minuti dal termine di Job, gli undici metri premiano quindi i padroni di casa



FOLIGNO - VITERBESE  4-3 d.c.r.

MARCATORI 34′pt Belcastro (V), 36′st Job (F)
FOLIGNO Ranieri, Gennari, Arboleda, Giambi, Fapperdue, Santucho, Keqi, Fiordiani (14′st Ubaldi), Bartolini (1′st Di Paola), Job, Luparini PANCHINA Farroni, Perri, Gentile, Calzola, Burini, Montanari, Cavitolo ALLENATORE Battistini
VITERBESE Mastropietro, Perocchi, Dalmazzi, Pomante, Pacciardi, Selvatico, Nuvoli, Pandolfi (1′st Ansini), Belcastro (12′st Neglia), Babacar, Invernizzi PANCHINA Pini, Scardala, Fè, Dorigatti, Cuffa, Pace, Bernardo ALLENATORE Nofri
ARBITRO Tursi di Valdarno
ASSISTENTI Nuzzi di Valdarno, Saviano di Valdarno
NOTE Ammoniti Belcastro, Santucho, Di Paola, Cavitolo, Giambi Rec. 2' pt - 5'st Sequenza rigori Fapperdue (F) sbagliato, Invernizzi (V) gol; Giambi (F) gol, Selvatico (V) gol; Keqi (F) gol, Ansini (V) sbagliato; Di Paola (F) gol, Dalmazzi (V) sbagliato; Montanarini (F) sbagliato, Neglia (V) sbagliato

La Viterbese dice addio alla coppaSi ferma il cammino in Coppa Italia della Viterbese, che cede in casa del Foligno al termine della lotteria dei calci di rigore. Eliminazione amara per i gialloblu che hanno avuto il controllo per la quasi totalità del match, ma il verdetto in terra umbra è inequivocabile.
Dopo un inizio di gara alquanto bloccato i viterbesi passano alla prima occasione utile con Belcastro, che riceve un assist perfetto di Pandolfi e da ottima posizione non lascia scampo al portiere avversario. I padroni di casa poco dopo sfiorano il pari con Fiordiani che va a colpire il legno (provvidenziale l'intervento di Mastropietro) ma è la Viterbese che gioca meglio e potrebbe raddoppiare in più di una circostanza, ma non ci riesce.
Nella ripresa vige un sostanziale equilibrio, i gialloblu si sentono la qualificazione in tasca ma a meno di dieci minuti dal termine ecco la doccia fredda: Di Paola offre un assist al bacio a Job, il giocatore biancoceleste non si lascia pregare due volte e firma così l'uno a uno. Si va quindi ai tiri dal dischetto, la Viterbese parte meglio ma gli errori in sequenza di Ansini, Dalmazzi e Neglia spediscono il Foligno agli ottavi di finale.