Notizie
Categorie: Dilettanti - Serie D

La Viterbese schianta il Cynthia: Ferazzoli festeggia la prima vittoria

I gialloblu calano il tris con un super Pero Nullo: continua il momento no dell'undici di Rughetti



CYNTHIA – VITERBESE CASTRENSE 0-2 

MARCATORI Pero Nullo 43’pt e 23’st, Morini 42’st 

CYNTHIA Serpietri 5, Cacciotti 5.5, Carta 6.5, Bianchi 5.5, Leccese 5.5, Bagaglini 4.5, Martena 5.5 (1’st Rosella), Bellini 5.5, Di Bartolomeo 6, Vignolo 5 (15’st Tabarini 5.5), Peressini 5.5 (34’st Alessandroni 5.5) PANCHINA Scarsella, Tabascio, Panella, Marchetti, Alonzi, De Angelis ALLENATORE Rughetti 

VITERBESE Fadda 6, Perocchi 6, Pacciardi 6, Scardala 6, Gimelli 6.5, Nuvoli 6.5, Ciaramelletti 6 (37’st Faenzi sv), Spinelli 6.5, Saraniti 7, Pippi 7 (32’st Giannone 6), Peronullo 7.5 (27’st Morini 7) PANCHINA Zonfrilli, Pingitore, Cirina, Dalmazzi, Tuniz, Angelilli ALLENATORE Ferazzoli 

ARBITRO Gariglio di Pinerolo, 5.5 

ASSISTENTI Micaroni di Pescara, Basile di Chieti

NOTE Espulso Bagaglini (C) al 22’st per fallo da ultimo uomo. Ammoniti Perocchi, Spinelli, Rosella Angoli Rec. 1’pt – 4’st   


©GAZZETTAREGIONALEBuona la prima per Fabrizio Ferazzoli che all’esordio sulla panchina della Viterbese porta a casa il bottino pieno, archiviando la pratica Cynthia con un bel 2-0. Mattatore di giornata Pero Nullo, che con una doppietta trascina i gialloblu alla terza vittoria stagionale, la prima lontana dalle mura amiche. Per quanto riguarda i castellani continua il “mal di casa”: la formazione di Rughetti, infatti, non è mai riuscita ad ottenere i tre punti al Comunale. I genzanesi però, nonostante un buon pressing, dimostrano di avere ancora qualche problema nel reparto avanzato e si è fatta sentire ancora una volta l’assenza di una vera punta centrale.   


La gara. Dopo l’ok del sig. Gariglio di Pinerolo comincia la partita e il primo squillo dei padroni di casa arriva all’8’ con un tiro di Vignolo da fuori che non impensierisce Fadda che blocca in due tempi. L’undici viterbese colleziona una buona occasione da gol dieci minuti più tardi con un bel destro a incrociare di Saraniti, palla di pochissimo sul fondo. La fase centrale della partita è da pisolino: le squadre non riescono a trovare varchi e la gara risulta tutt’altro che entusiasmante. Alla mezz’ora ci provano ancora i gialloblu con un colpo di testa di Pippi a centroarea che gira un calcio d’angolo di Pero Nulo, ma la sfera si spegne sul fondo. I ragazzi di Rughetti pressano su ogni pallone e al 30’ potrebbero portarsi in vantaggio: occasione colossale per Martena che in area controlla bene e tutto solo scarica un destro che finisce alle stelle per la disperazione del pubblico del Comunale. Il primo tempo sembra bloccato, ma improvvisamente la Viterbese si porta in vantaggio: punizione dalla destra affidata a Pero Nullo. Il numero 11 cerca il primo palo con un tiro che rimbalza davanti a Serpietri, la palla s’impenna e beffa l’estremo difensore di casa per lo 0-1. I castellani non fanno in tempo a reagire (per poco però Pippi nel finale non sfiora in tap-in il raddoppio), poiché dopo un minuto di recupero l’arbitro fischia la fine del primo tempo. Al rientro dal riposo la partita scorre sullo stesso filone del primo tempo: il Cynthia prova a costruire, ma l’assenza di una punta centrale si fa sentire e finisce che il giocatore più pericoloso è il terzino sinistro Carta, che al 13’ parte dalla sinistra, taglia il campo verso il centro e prova una conclusione che termina alla destra di Fadda. Al  15’ mister Rughetti si affida alla fantasia di Tabarini sostituendo uno spento Vigonolo. Un minuto dopo è proprio il numero 15 a rendersi pericolo: bello scambio centrale con Di Bartolomeo, ma tiro velleitario. Per il Cynthia il compito di pareggiare, già difficile di per sé, si complica ancora di più al 22’ quando Bagaglini raggiungerà anticipatamente gli spogliatoi per un fallo da ultimo uomo su Saraniti. L’arbitro tira fuori il rosso diretto e segnala una punizione dal limite: alla battuta va ancora una volta Pero Nullo che infila il pallone sotto l’incrocio sul palo del portiere per il gol che vale il 2-0. Il raddoppio taglia le gambe al Cynthia che in dieci e sotto di due reti non riesce nel miracolo e anzi, la Viterbese chiude i giochi definitamente al 42’ con il gol di Morini che ringrazia Saraniti per l’assist e solo contro Serpietri non sbaglia (nell’occasione della rete saranno tantissime le proteste del pubblico di casa, poiché l’azione nasce da un fallo laterale probabilmente invertito). Sarà l’ultima emozione del match: Ferazzoli parte alla grande.