Notizie
Categorie: Dilettanti - Serie D

La Viterbese si impone in casa con il Lanusei

La formazione di Nofri conquista il successo grazie alle reti di Cuffa, Belcastro e Bernardo



12a Giornata
3 - 1

MARCATORI 31'pt Cuffa (VT), 10'st Figos (LA), 11'st Belcastro (VT), 28'st Bernardo su rig. (VT)

VITERBESE Pini, Pandolfi, Fè, Cuffa (44'st Dierna), Pomante, Scardala, Ansini, Nuvoli, Bernardo (33'st Nohman), Belcastro (29'st Oggiano), Neglia PANCHINA Mastropietro, Perocchi, Giannone, Mbaye, Boccardi, Romeo ALLENATORE Federico Nofri 

LANUSEI Floris G., Aramu, Deligios (29'st Pistis), Piras, Cocco, Gutierrez (12'st Floris M.), Pulina (24'st Delrio), Masia, Figos, Angheleddu, Ladu PANCHINA Spanedda, Felleca, Pili, Bonu, Curreli ALLENATORE Francesco Loi 

ARBITRO Gabriele Cascella

NOTE Ammoniti Cuffa, Piras, Gutierrez, Floris M., Neglia Espulsioni Fè (VT) al 38'pt per doppia ammonizione 

Viterbese foto ©Facebook/Viterbesecastrense

La Viterbese vince e convince, portando a casa tre punti fondamentali nel match casalingo contro il Lanusei. Nofri stravolge la formazione titolare nei suoi componenti, ma lascia il modulo 4-3-1-2. Partono dal primo minuto Belcastro e Bernardo in attacco ed Ansini sulla linea di centrocampo. La gara parte con i padroni di casa che tengono il pallino del gioco, ma hanno qualche apprensione in difesa durante ripartenze veloci degli avversari. Al 19° Pulina calcia bene dal limite dell’area, il suo tiro termina fuori. Mezz’ora di gioco: calcio di punizione dalla sinistra battuta da Belcastro in area di rigore e Cuffa di testa insacca per il vantaggio gialloblù. Nel finale di primo tempo la Viterbese rimane in dieci per l’espulsione per fallo da ultimo uomo di Fè, che stende Pulina impegnato in contropiede. La ripresa vede i sardi volti all’attacco, riversati costantemente nella metà campo avversaria alla ricerca del pareggio. L’1 a 1 arriva al 55° con Figos ,che con un sinistro potente dal limite batte l’incolpevole Pini. I locali trovano il nuovo vantaggio con Belcastro, bravo a correggere in rete un passaggio in area di Ansini. Al 73° Belcastro ruba palla ai difensori, entra in area e viene atterrato da un avversario. L’arbitro concede il rigore, Bernardo trasforma senza esitazioni. Prima del fischio finale Neglia sfiora la quarta rete colpendo la traversa da pochi metri. Finisce la partita e il pubblico premia la prestazione grintosa dei loro beniamini con un lungo applauso che accompagna i giocatori negli spogliatoi. Il team del patron Camilli rimane in corsa per le prime posizioni, il livello delle prestazioni inizia ad aumentare, ora serve continuità per lottare fino alla fine per il primo posto.