Notizie
Categorie: Dilettanti - Promozione

La Vivace Grottaferrata fa chiarezza sulle false notizie legate alla gestione degli impianti

La dirigenza biancorossa prende posizione e scrive al Sindaco e ai Capigruppo Consiliari



Il presidente Giampaolo PetrosinoL’Amministrazione Comunale non ascolta e ostacola i nostri progetti.

L’attuale compagine societaria si pone come unico obiettivo quello di garantire ai bambini la crescita nel divertimento. Abbiamo dimostrato in un solo anno di attività una  gestione etica e trasparente, non speculativa, rivolta al sociale e collaborativa con le altre associazioni e con le scuole.

Offriamo ai bambini di praticare calcio in un luogo sicuro, ricordiamo che un anno fa abbiamo iniziato l’attività mettendo a norma gli impianti degli spogliatoi rendendoli idonei alle norme di salute e sicurezza.

Abbiamo organizzato la prima edizione delle olimpiadi scolastiche, stiamo migliorando la seconda edizione in collaborazione con le scuole, abbiamo svolto in occasione della giornata internazionale dei diritti dei bambini la giornata del gioco e il concorso di disegno per la scuola primaria, stiamo organizzando una partita con professionisti per devolvere il ricavato all’IC San Nilo.

Per i nostri bambini iscritti (circa 150 di Scuola Calcio), compreso nella quota di euro 500 annua,  stiamo sviluppando numerosi progetti: l’inglese tecnico durante gli allenamenti,  il laboratorio di ricerca e valutazione teso alla valutazione e al successivo sviluppo dell’attività motoria, gli aspetti psicologici connessi con la fase evolutiva dei bambini di Scuola Calcio per un corretto sviluppo psico-fisico, gli aspetti regolamentari del giuoco del calcio “L’arbitro nel contesto gara rapporti con calciatori e dirigenti”, l’alimentazione nella pratica motoria e sportiva. Tutto questo grazie alla collaborazione di esperti (Ins. Elena, Prof Giovanni Antonacci, Dott.ssa Veronica Torricelli, Dott. Carmelo Battaglia, Prof. Claudio Letizia) Preferiamo non citare gli ottimi risultati sportivi conseguiti come il ritorno in Promozione della prima squadra, la Federazione ha accettato la richiesta della Vivace per il riconoscimento di Scuola Calcio d’Elitè.

I buoni propositi purtroppo sono contrastati dalla non gestione del Comune, come già accaduto lo scorso anno, si continua a non voler fare chiarezza, non si concedono confronti, ci intimano persino a non svolgere una conferenza stampa.

Sull’impiantistica sportiva comunale la vicenda ormai è ben chiara: prima l’attacco alla Polisportiva (chiediamo scusa al Presidente), poi il mettere  contro le associazioni per spaccare la stessa Polisportiva, infine la chiusura nei confronti dell’attuale Vivace. Tutto questo per dimostrare l’incapacità di chicchessia e di predisporre nel prossimo futuro  una diversa gestione degli impianti comunali?

Con una nota inviata a tutti i Capigruppo Consiliari con annessi 14 allegati di 60 pagine l’ASD Vivace ha voluto fare chiarezza sulla vicenda dei mancati pagamenti (nell’ultimo Consiglio Comunale il Sindaco, puntando all’uomo, ha riferito di mancati pagamenti per seimila euro).

In riferimento alle due Convenzioni per la concessione in uso di impianti sportivi (novembre 2014 – luglio 2015 e luglio 2015 – luglio 2016) la Vivace ha voluto dimostrare, allegando la documentazione giustificativa:

- di aver pagato il totale dei canoni della prima convenzione; 

- di aver adempiuto all’obbligo delle volture delle utenze nei due impianti comunali;

- di aver subito il rincaro dei canoni in quanto all’atto della stipula della 2° Convenzione il Comune di Grottaferrata richiedeva il versamento dell’IVA sui canoni anche della precedente Convenzione. IVA non contenuta nella Convenzione e non dovuta per Legge;

- di non aver ricevuto lo scomputo per un importo complessivo di € 5.102,54 concordato con l’Amministrazione, relativo all’utilizzo degli impianti da parte delle associazioni ASD Grottaferrata Calcio e ASD Gladiators Roma rugby leangue, per la stagione 2014-2015, ottenuto dalle stesse dall’Amministrazione come contributo sociale; 

- di non aver ricevuto lo scomputo dei lavori di manutenzione straordinaria effettuati nei locali spogliatoi del campo comunale di via degli Ulivi, in conformità alla richiesta presentata il 7 agosto 2014 all’Ufficio Tecnico del Comune di Grottaferrata, consistenti in: rifacimento impianto idrici ed elettrici, sostituzione di tutti gli igienici e della rubinetteria, rifacimenti impianti di scarico con eliminazione dei vecchi ed obsoleti vasi “turchi”, rifacimento pavimenti e rivestimenti. I suddetti lavori eseguiti nel mese di agosto 2014 per il ripristino delle idonee condizioni igienico sanitarie e di messa a norma in previsione dell’inizio delle attività di scuola calcio per la stagione 2014-2015, per un importo di circa € 30.000,00, nonostante fossero noti all’Amministrazione;

- di aver ricevuto dal Comune il 12 ottobre 2015 la notifica con la comunicazione della non debenza dell’importo relativo al canone del campo “Rogazionisti”, a seguito dell’Ordinanza Prot. N. 27706/6/5 di chiusura dell’impianto sportivo, con la determinazione del nuovo prospetto di calcolo.

- di aver dovuto sostenere, a propria cura e spese, il ripristino delle condizioni di sicurezza, prescritte dalla Lega Nazionale Dilettanti per il rilascio della omologazione del campo, interventi a carico della proprietà (Comune) in quanto riguardanti la certificazione dell’impianto sportivo, senza la quale l’impianto non poteva essere dato in Convenzione per la concessione, lavori che ammontano a circa € 1.500,00;

- di non aver avuto alcun riscontro alla richiesta del 18 ottobre u.s. di  incontro per valutare in contraddittorio le richieste del Comune;

- di non aver avuto risposta alla richiesta di intervento urgente di manutenzione straordinaria alla caldaia dell’impianto idrico e di riscaldamento dell’impianto comunale, guasta e non a norma;

- di non aver avuto notizie sul ripristino della funzionalità del campo “Rogazionisti” nonostante la chiusura abbia arrecato notevoli disagi alle attività del settore agonistico e causato un danno alla Vivace a causa della mancanza di iscrizioni di numerosi bambini che avrebbero preferito svolgere attività in via Vecchia di Velletri.

Siamo stanchi e stufi di distrarre l’attenzione ai progetti e ai programmi che mirano a sviluppare lo sport. Nauseati dalla diffusione di notizie false tese a confondere le idee ai cittadini. Delusi dalla mancanza di un progetto da parte dell’Amministrazione Comunale mirato alla crescita e alla salvaguardia dei valori dello sport.

Ricordiamo ai tanti che si interrogano sul nostro costante impegno …… che il nostro obiettivo, da genitori, è garantire il divertimento dei NOSTRI figli.


Il Direttivo ASD VIVACE GROTTAFERRATA