Notizie

La Youth League cambia formato. Prima volta per la Lazio?

La Primavera biancoceleste è legata all’esito del turno preliminare della prima squadra, ma c’è anche un percorso alternativo previsto dall’edizione 2015-16 del torneo UEFA. Bisogna vincere lo scudetto…



La Roma parteciperà alla prossima edizione, la Lazio deve vincere lo scudetto o sperare nel passaggio della prima squadra foto©LauraDelGobboIl successo di Napoli, sabato scorso, ha aperto ”una nuova era per la Lazio”, usando le parole di Lotito all’indomani della qualificazione ai preliminari di Champions League. Una nuova era che coinvolge più che direttamente anche la Lazio Primavera, perché se la squadra di Pioli riuscirà a passare il turno preliminare (18-19 agosto e 25-26 agosto), allora la formazione allenata da Simone Inzaghi avrà diritto di accedere per la prima volta nella sua storia alla UEFA Youth League. Una qualificazione che darebbe una nuova dimensione ai ragazzi del vivaio biancoceleste, dando loro la possibilità di confrontarsi a livello europeo e di viaggiare a stretto contatto con la prima squadra (il calendario è lo stesso). Le speranze biancocelesti di partecipare non sono però esclusivamente legate alla passaggio della formazione di Pioli, dalla prossima edizione infatti la competizione europea apre le porte anche a chi vince lo scudetto nel proprio paese, studiando un percorso alternativo riservato ai “campioni nazionali”. 


L'esultanza di Solanke (Chelsea) in finale foto©TwitterChelseaFCEdizione 2015-16. Con un altro anno sulle spalle e un’altra regina sul tetto dell’Europa, il Chelsea di Adi Viveash, la UEFA Youth League si avvia verso il suo terzo anno di vita. Un’edizione, quella 2015-2016, che presenterà un formato rinnovato, ingrandito e ancora più affascinante. A concorrere infatti non saranno solo i 32 club partecipanti alla Champions League, per i quali il cammino della fase a gironi rimarrà identico, ma anche le squadre campioni nazionali dei primi 32 paesi nel ranking UEFA per club. Nel caso in cui la vincitrice del proprio campionato “Primavera” sia già qualificata alla fase a gironi, allora la qualificazione passerà al paese successivo nel ranking. Queste ulteriori 32 squadre campioni nazionali affronteranno un cammino parallelo che non prevede fase a gironi, ma un tabellone con due turni play off in gare di andata e ritorno. Le otto formazioni restanti si giocheranno il pass per la fase eliminatoria della UEFA Youth League con i team classificati al secondo posto nella fase a gironi riservata ai club di Champions. Le otto vincenti approderanno agli ottavi di finale della fase eliminatoria, dove ritroveranno invece le squadre prime classificate nella fase a gironi. Il resto del calendario resto il medesimo della scorsa stagione con scontri ad eliminazione diretta. Inoltre, il Comitato Esecutivo UEFA ha stabilito nuovi limiti di età. La categoria Under 19 è confermata, ma i club potranno inserire un massimo di tre giocatori Under 20 nella lista complessiva dei 40 calciatori utilizzabili nella competizione.


Poker azzurro? Per l’Italia l’ipotesi più suggestiva in chiave europea è che la Lazio riesca ad accedere tramite la prima squadra e che a vincere lo scudetto non sia una formazione capitolina (la Juventus di Grosso è già fuori), aventi già diritto di partecipazione. A quel punto sarebbero quattro le compagini italiane in corsa nella UEFA Youth League, uno scenario affascinante e prezioso per un calcio che cerca di stare al passo con le altre realtà europee.


Image titleNuovo formato UEFA Youth League 

Percorso Champions League 

- 32 squadre suddivise in otto gruppi da quattro (gli stessi della UEFA Champions League) 

- Le vincitrici dei gironi accedono agli ottavi di finale 

- Le seconde classificate disputano lo spareggio d'accesso alla fase a eliminazione diretta con le 8 squadre derivanti dal percorso “Campioni Nazionali”


Percorso Campioni Nazionali 

- 32 squadre campioni nazionali partecipano al primo turno di qualificazione (andata e ritorno) 

- Le 16 vincitrici disputano il secondo turno di qualificazione (andata e ritorno) 

- Le 8 vincitrici accedono allo spareggio d'accesso alla fase a eliminazione diretta contro le 8 squadre prime classificate nella fase a gironi.


Fase a eliminazione diretta 

Spareggi (gara singola) 

- Le otto vincitrici del percorso “Campioni Nazionali” ospitano le otto seconde classificate del percorso “Champions League”

Ottavi di finale (gara singola) 

- Le otto vincitrici dei gironi del percorso UEFA Champions League sfidano le otto vincitrici degli spareggi. La squadra di casa viene determinata tramite un sorteggio. 

Quarti di finale (gara singola)

- la squadra di casa viene determinata tramite un sorteggio. 

Semifinali e finale

A Nyon in gara singola