Notizie
Categorie: Dilettanti - Eccellenza

Ladispoli, parla il ds Nista: "Girone molto equilibrato. Iannotti? Una sorpresa"

Il dirigente rossoblu stila un bilancio sul precampionato della squadra: "Ci faremo trovare pronti per il match con lo Sporting Città di Fiumicino"



Claudio Solimina e il ds Paolo NistaIl Ladispoli in questa stagione parte tra le favorite del girone A d’Eccellenza: un raggruppamento molto equilibrato che, con il probabile ripescaggio del Rieti, non sembra avere corazzate che possano ammazzare il campionato. Proprio in virtù di questo i rossoblu, che hanno mantenuto un gruppo consolidato e che si è già fatto apprezzare negli ultimi campionati, può puntare in alto. Pochi innesti mirati e in panchina un tecnico come Claudio Solimina che conosce benissimo la categoria. La ciliegina sulla torta sono i lavori, finalmente iniziati, al nuovo centro sportivo che al più tardi dovrebbero essere chiusi per l’inizio della prossima stagione. Il Martini Marescotti, campo in pozzolana, ha sempre rappresentato un handicap sia per la prima squadra che per le giovanili. Con il direttore sportivo Paolo Nista abbiamo stilato un bilancio di questa fase di precampionato: gli ingredienti per fare bene ci sono tutti.

Un mercato con pochi innesti mirati, mantenendo la gran parte di un gruppo già collaudato: dove può arrivare questo Ladispoli? 

“Paradossalmente questa squadra Solimina la conosceva già bene ed era rimasto impressionato dalla forza del gruppo, quindi mi ha chiesto di riconfermare gran parte della rosa, che è stata integrata con giocatori che apprezza e stima”.

I lavori del nuovo impianto stanno per iniziare, la prossima stagione può rappresentare quella della svolta per voi. 

“L’ambizione è di giocare già in questo campionato qualche partita nel nuovo impianto. E’ importante per la prima squadra e per tutto il settore giovanile, che ha fatto grandissime cose in questi anni. Con un nuovo centro sportivo tutto il club potrà crescere ancora esponenzialmente”.

Con il probabile ripescaggio del Rieti troverete una concorrente in meno per i primi posti: si può puntare al salto di categoria? 

“Quest’anno ci troviamo in un girone estremamente equilibrato. Ci sono tante formazioni che se la giocano alla pari, quindi è difficile dire dove possiamo arrivare”.

Quali sono le avversarie che temi di più? 

“Si sono mosse bene sul mercato il Real Monterosi, così come lo Sporting Città di Fiumicino e la Sorianese. Mi parlano positivamente anche di Trastevere e Cre. Cas.. Città di Palombara Ripeto, penso che ci sarà grande equilibrio”.

Ha stupito la partenza di Ponzio. 

“Federico ha fatto una scelta di vita. Ci è dispiaciuto perché con noi ha fatto una delle migliori annate della sua carriera. Con lui, comunque, abbiamo mantenuto un grande rapporto, ci sentiamo spesso. Gli auguriamo di fare benissimo con lo Sporting Città di Fiumicino”.

Del gruppo degli under c’è qualche ragazzo che ti ha colpito maggiormente? 

“In questa prima parte di precampionato sta facendo bene Vincenzi, classe ’95 rientrato dal Torino. E’ cresciuto, ed è più sereno e concentrato: può essere un’arma in più. Devo dire, però, che anche i ’97 come Bernardini, Roscioli, Tollardo, Pagliuca e Scaramozzino stanno impressionando per rendimento”.  

Stefano IannottiL’ex tecnico Graniero in un’intervista è stato polemico nei vostri confronti. 

“Noi siamo grati per il lavoro che ha svolto. E’ vero, il fatto di cambiare è stata una scelta nostra, ma penso che tutti i cicli abbiano una fine. E’ un allenatore di grande spessore, farà le fortune della squadra che deciderà di puntare su di lui”.

Che impatto ha avuto Solimina? 

“Ottimo, i ragazzi sono stimolati a dare il massimo e lo seguono. Per la prima volta abbiamo anche un preparatore atletico come Masiello, che sta facendo un grande lavoro insieme a tutto lo staff”.

Il grande colpo di mercato è stato Iannotti. 

“Stefano mi ha sorpreso. In allenamento guida il gruppo e stimola i giovani: è esigente con sé stesso e con gli altri, in più tira su il morale a tutto il gruppo. Ha avuto un grande impatto e le sue qualità tecniche non si discutono”. L’esordio in campionato non è dei più facili. “Come ho detto lo Sporting Città di Fiumicino è un’ottima squadra, ma siamo in crescita. E’ una gara tosta e affascinante. Vedo comunque il gruppo già in condizione, quindi ci faremo trovare pronti e cercheremo di fare risultato pieno”.