Notizie
Categorie: Dilettanti

Lampo di Petre: l'Atletico Acilia stende il Real Monterotondo Scalo

Nonostante il rosso rimediato ingenuamente da Lucci i padroni di casa conquistano una preziosa vittoria in questa prima giornata della competizione



ATLETICO ACILIA - REAL MONTEROTONDO SCALO 1-0 

MARCATORI 15'st Petre 

ATLETICO ACILIA Lucci, Pierangeli, Iacone, Bodo (25'st Cesari), Di Paolo, Pastore. Petre, Covi, Leonardi, Atturi, Spada ( 40'st Marongiu) PANCHINA Troise, Raia, Florenzi, Saltoliggi, Damasco ALLENATORE Nardi 

REAL MONTEROTONDO SCALO Balducci, Benelli, Mariani ( 27'st Murolo) , Albanesi, Mazzetta, Gaggi, Cancellieri, Pascucci, Iezzi ( 20' st Ravy Lopes), Gatta, Marino ( 1'st Orlandi Luca) PANCHINA Opera, Maiorano, Orlandi Simone, Sapuppo ALLENATORE Malizia 

ARBITRO Danza di Roma 1 

NOTE Espulso 40'pt Lucci (A) per bestemmia Ammoniti Balducci, Bodo, Cesari  

Atletico Acilia, vittoria di misuraIl Real Monterotondo Scalo cade nell'esordio stagionale in Coppa Lazio contro un Atletico Acilia coeso e pragmatico bravo a sfruttare l'occasione giusta per mandare ko gli eretini. Primo tempo frizzante con il Real che cerca il vantaggio ma i tentativi dei ragazzi di Malizia si infrangono sulla traversa ( gran destro di Cancellieri) e sui guantoni di Lucci bravo a neutralizzare i tentativi di Gatta e Iezzi. Nel momento migliore degli ospiti l'Atletico Acilia, poco prima della mezz'ora, ha la grande occasione per andare in vantaggio. Mariani, nel tentativo di rinviare, colpisce il pallone con la mano e per l'arbitro Danza non ci sono dubbi, calcio di rigore che Petre calcia clamorosamente al lato. Prima del fischio finale le tribune assistono alla follia di Lucci che si lascia sfuggire un imponente epiteto che non lascia indifferente il direttore di gara. Il fischietto, senza esitare, sventola il rosso sotto il naso del capitano biancorosso che non può far altro che stringere la mano al direttore di gara e tornare mestamente negli spogliatoi. Nel secondo tempo la partita diventa spigolosa, spezzettata e spesso interrotta dai falli. Al 15' l'episodio che decide il match con Petre che si fa perdonare l'errore dal dischetto. Scattato sul filo del fuorigioco il numero 7 da posizione defilata scaglia un destro potente e preciso che non lascia scampo a Balducci. Gli eretini non riescono ad imbastire una reazione, il campo pesante non aiuta i palleggiatore rosso blu che trovano grandi difficoltà nell'impensierire Marongiu. L'ultimo sussulto porta la firma di Matteo Gatta che scaglia verso la porta un potente mancino che Marongiu blocca senza difficoltà. Ora il Real deve ripartire subito, la posta in palio è ghiotta, passare il turno prima dell'inizio del campionato sarebbe un'ottima iniezione di fiducia per Malizia e i suoi che vogliono dimenticare questo fuori programma inaspettato.