Notizie

Lavori per l’Anno Santo: a Roma, tre cantieri aperti nella zona della Stazione Termini

A meno di un mese dall’avvio, sono già a pieno regime i i cantieri inaugurati dal sindaco Marino lo scorso 7 settembre: le criticità da risolvere riguarderanno soprattutto il deflusso del traffico ed il transito dei turisti



Piazza dei Cinquecento, una delle aree interessate dai cantieriIl tempo stringe, l’Anno Santo straordinario è praticamente dietro l’angolo e subito dopo la pausa estiva il Campidoglio ha dato l’attesa accelerata per l’apertura – e si spera la conclusione, entro breve – di una serie di opere pubbliche tese a ristabilire la funzionalità ed il decoro in uno dei punti nevralgici della Città eterna, quello dell’area circostante la stazione di Roma Termini, tra i primi toccati dai pellegrini nel loro arrivo a Roma, dove le costanti più critiche consistono essenzialmente nel transito dei turisti oltre che nel deflusso del traffico, quotidianamente congestionato. Dallo scorso 7 settembre, data di insediamento della segreteria tecnica presso la Prefettura, sono saliti addirittura tre i cantieri presenti a Termini: lavori che stanno riguardando principalmente le strade intorno alle quali insistono le principali entrate alla stazione ferroviaria, e che consistono essenzialmente nel rifacimento dei marciapiedi, del manto stradale con rimozione di sampietrini e sostituzione con asfalto fonoassorbente, pulizia e messa in quota delle caditoie e creazione di circa quarantacinque nuovi posti di sosta (fruibili gratuitamente entro i primi 15 minuti), consequenziale all’ampliamento del parcheggio di piazza dei Cinquecento. Per tali cantieri, che sono stati i primi ad essere stati avviati dopo l’estate, sono stati già predisposti turni notturni, in modo da economizzare al meglio la tempistica. Questi lavori non solamente andranno a rivoluzionare i consueti spazi della piazza, ma permetteranno un più opportuno riordino delle attività commerciali stanziate entro tale area. Il tutto fa parte di un piano di lavoro preciso, messo a punto dall'assessorato ai Lavori pubblici che coinvolge forze di sicurezza e vigili del fuoco: centrale è il ruolo del Prefetto Franco Gabrielli, degli stessi assessori ai Lavori Pubblici Maurizio Pucci e ai Grandi Eventi Alessandra Cattoi, nonché del comandante dei vigili Raffaele Clemente. Una comunione di intenti il cui scopo è stato fin dal primo momento mettere in moto efficienza e miglioramento della mobilità e dell’accoglienza, in stretta collaborazione con il Vaticano, in modo da poter prendere “di petto” l’ondata di pellegrini e turisti, i quali sono stimati in circa 50mila unità giornaliere, con un picco di 100mila nel fine settimana ed in occasione dei grandi appuntamenti religiosi, specie a partire dal 16 gennaio.