Notizie

Lavoro, nuove possibilità per i giovani con le staffette generazionali

La Regione Lazio sostiene il ricambio generazionale nelle aziende che si impegnano ad assumere i giovani con un contratto di apprendistato o a tempo indeterminato



Image titleNuove possibilità di lavoro per i giovanicon il nuovo bando della Regione, da 3 milioni di euro. L’obiettivo è favorire il ricambio generazionale nelle aziende del Lazio. Di cosa si tratta nello specifico? È un’iniziativa sperimentale per la staffetta generazionale. In particolare l'azienda si impegna ad assumere con un contratto di apprendistato o a tempo indeterminato i giovani fino a 29 anni. Chi si trova più vicino al pensionamento, invece, può scegliere di passare a un rapporto di lavoro part time con una riduzione dell’orario che non superi il 50%. In questo caso  si tratta di lavoratori a cui mancano al massimo 3 anni dalla pensione. Garanzie per i lavoratori che passano al part-time. La Regione assicura a questi lavoratori il versamento integrale dei contributi. Il bando riguarda le imprese che hanno una sede nel territorio regionale. È un’iniziativa importante per favorire i giovani in un’ottica di solidarietà generazionale.La staffetta generazionale è finanziata con risorse assegnate alle Regioni nell’ambito del Progetto di Italia Lavoro “Azione di sistema Welfare to Work per le politiche di re-impiego 2012 – 2014”. L’iniziativa prevede soglie di salvaguardia per l’occupazione femminile e un equo accesso da parte delle diverse realtà territoriali."Si tratta di un’iniziativa importante che ci permetterà di creare nuove possibilità di accesso al mondo del lavoro per i nostri giovani – lo ha detto il presidente, Nicola Zingaretti - che ha aggiunto: un bando da 3 milioni di euro per favorire l’attivazione di un processo di ricambio generazionale che avrà effetti positivi sia sull’offerta che sulla domanda nel mercato del lavoro”. “La staffetta generazionale  è un’iniziativa sperimentale per facilitare l'accesso dei giovani al mondo del lavoro in un ottica di solidarietà generazionale”- è il commento di Lucia Valente,  assessore al lavoro.

Come si attua? L’impresa richiedente raccoglie l’adesione volontaria del lavoratore a trasformare il suo contratto da full-time a part-time. Poi l'azienda deve presentare la domanda di adesione alla Regione Lazio dal 90esimo giorno dalla pubblicazione del bando fino al 120esimo giorno